Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 04 dicembre 2021 - Aggiornato alle 04:00
News
  • 00:15 | Per l'Aifa il 91% dei bambini non sviluppa sintomi
  • 23:24 | Eurolega: Milano cade anche a Berlino, vince l’Alba 81-76
  • 21:29 | Ancora nessuno è morto a causa della variante Omicron
  • 18:51 | Spalletti e la squalifica: 'Faccio fatica ad accettarla'
  • 18:28 | Covid, monitoraggio Iss: Rt in calo ma incidenza in aumento
  • 18:01 | Inflazione, un semplice punto della situazione
  • 17:52 | Sinner diventa un fumetto: si racconterà in un manuale illustrato
  • 17:00 | Covid, i dati del 3 dicembre: tasso di positività al 2,9%
  • 15:57 | Pioli: 'Vicini a Kjaer, se serve interverremo sul mercato'
  • 15:53 | A Milano la mostra sul sogno del Grand Tour d’Italia
  • 15:20 | La Fiorentina molto vicina a Ikoné
  • 14:58 | I tesori di Pompei: la casa di Decimo Ottavio Quartione
  • 14:44 | Inzaghi: 'A Roma serve una gara da vera Inter'
  • 12:35 | In Italia l'aumento dell'occupazione ha riguardato solo gli uomini
  • 12:12 | Per i bambini non ci sarà obbligo vaccinale né Green Pass
  • 11:57 | Migranti, cos'ha detto Draghi sul coinvolgimento dell'Eu
  • 11:52 | Il calcio femminile è lo sport che cresce più al mondo
  • 11:48 | In Arabia il primo match point per Verstappen
  • 11:45 | Economia italiana, la forza di traino dell'industria
  • 11:39 | Wrestling, l’italiano Aichner per l’NXT Tag Team Champion
L’amaro ritorno di Inzaghi all’Olimpico: Lazio-Inter 3-1 La delusione di Correa e Lautaro Martinez per la sconfitta - Credit: Marco Iacobucci / IPA / Fotogramma
SERIE A 17 ottobre 2021

L’amaro ritorno di Inzaghi all’Olimpico: Lazio-Inter 3-1

di Gianluca Cedolin

Prima sconfitta in campionato per i nerazzurri, rimontati nella ripresa

Si immaginava forse un ritorno diverso all’Olimpico Simone Inzaghi, accolto con applausi, cori e striscioni dai suoi ex tifosi della Lazio ma uscito con la prima sconfitta in campionato per l’Inter, battuta 3-1 in rimonta dai biancocelesti.

 

>> Scopri l’offerta  TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

 

Le squadre hanno dato vita a una partita intensa, tirata, giocata su ritmi alti e sfuggita di mano all’Inter nei minuti finali, con anche diverse polemiche per il gol del 2-1 di Felipe Anderson, arrivato con Dimarco a terra.

Successo importante per la Lazio di Sarri, che ha risposto bene alla pesante sconfitta subita prima della sosta a Bologna.

 

La partita, come detto, ha regalato occasioni e spettacolo. Sono stati i nerazzurri a passare in vantaggio al 12esimo, con il rigore guadagnato da Barella (dopo una bel cambio di gioco di Dimarco per Darmian) e trasformato da Perisic. Lo stesso croato ha sfiorato la doppietta con un gran sinistro da fuori, mentre la Lazio ha spaventato Handanovic con Basic, Pedro e Felipe Anderson.

 

Nella ripresa, con l’Inter abbastanza in controllo, grazie a Brozovic e Barella sempre sugli scudi, al 64esimo un fallo di mano di Bastoni ha consentito a Immobile di pareggiare dal dischetto. Il gol ha ridato vita alla Lazio, che nel convulso finale, con le squadre lunghe, ha dato l’accelerata decisiva. All’80esimo, con Dimarco rimasto a terra per un contatto, Lautaro Martinez (entrato solo nel finale dopo le fatiche sudamericane) ha calciato dal limite dell’area tra le braccia di Reina. Un rilancio con le mani del portiere spagnolo ha avviato il contropiede in cui Felipe Anderson, dopo la conclusione di Immobile respinta da Handanovic, ha trovato il 2-1, scatenando una mezza rissa e le proteste dell’Inter. A livello di regolamento, comunque, i giocatori della Lazio non era tenuti a fermarsi o l’arbitro a fischiare, visto che Dimarco non era stato colpito alla testa.

 

Nei minuti di recupero, su punizione pennellata dalla trequarti di Luis Alberto (inizialmente in panchina per scelta tecnica), Milinkovic-Savic ha trovato di testa il gol del definitivo 3-1, staccando solo in mezzo a tante maglie nerazzurre. Dopo il fischio finale, ancora animi caldi in campo, con Luiz Felipe che ha pagato con l’espulsione l’aver abbracciato l’ex Correa: probabilmente un malinteso, con l’arbitro che l’ha preso come un gesto di scherno. Ad ogni modo, una vittoria importante per la Lazio, mentre per l’Inter di Inzaghi, ancora un po’ fragile dietro, arriva la prima sconfitta in campionato.

I più visti

Leggi tutto su Sport