TimGate
header.weather.state

Oggi 03 luglio 2022 - Aggiornato alle 17:00

 /    /    /  Il bellissimo Scudetto vinto dal Milan
Il bellissimo Scudetto vinto dal Milan

Il trionfo del Milan, campione d'Italia 2021-2022- Credit: Nicolò Campo / Ipa-Agency.Net / Fotogramma

SERIE A23 maggio 2022

Il bellissimo Scudetto vinto dal Milan

di Gianluca Cedolin

La guida di Stefano Pioli per il diciannovesimo titolo dei rossoneri

Con la vittoria per 3-0 sul campo del Sassuolo, il Milan ha vinto il diciannovesimo Scudetto della sua storia, un titolo sofferto, per certi versi inaspettato, sicuramente meritato. 

 

Scopri l’offerta  TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

 

Ha trionfato la squadra che ha voluto fortemente questo titolo, che non ha mai mollato quando era spalle al muro, che attraverso il gioco, le idee e la voglia dei suoi tanti giovani ha riportato nella Milano rossonera un titolo che mancava da 11 anni. Sono tanti i protagonisti di questo Scudetto, a cominciare sicuramente da Stefano Pioli, la guida tecnica e spirituale, al primo grande trionfo della sua carriera, in un ambiente che gli ha dato il tempo di crescere e i giocatori per sviluppare il suo gioco ambizioso e verticale.

 

Sulle note di Pioli is on fire quasi 50mila persone hanno affollato Piazza Duomo, e altre 10mila hanno aspettato fino all’1 di notte la squadra, tornata a Casa Milan dopo la premiazione a Reggio Emilia, dove pure lo stadio era tutto rossonero. Una marea rossonera per interrompere un lungo digiuno e, si augurano tutti, aprire un ciclo. La squadra giovane, il gruppo unito, una dirigenza a cui va riconosciuto un gran lavoro (da Maldini a Massara fino a Gazidis) e il probabile cambio di proprietari fanno ben sperare.

 

Dalla vittoria in rimonta nel derby di ritorno a quella di Napoli, dai successi di Bergamo e di Roma (due volte, una all’ultimo minuto), il Milan ha dimostrato di essere la migliore negli scontri di vertice. Sono migliorati tutti, nella rosa rossonera, a cominciare da Leao, premiato come miglior giocatore del torneo, autore di tre assist contro il Sassuolo. E poi Tonali, Kalulu, Maignan: tutti hanno dato un contributo fondamentale. Quando si sono trovati spalle al muro, i rossoneri hanno sempre reagito vincendo, e hanno chiuso in crescendo il campionato battendo Genoa, Lazio, Fiorentina, Verona, Atalanta e Sassuolo. Lo hanno desiderato tanto, e ora se lo godono, questo bellissimo diciannovesimo Scudetto.