Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 26 ottobre 2021 - Aggiornato alle 15:00
News
  • 15:14 | Vaccino, la terza dose per tutti da gennaio
  • 15:08 | Sarri: 'Troppi alti e bassi. Ritiro? Momento di riflessione'
  • 14:50 | Perché la transizione ecologica è un'opportunità per l'economia
  • 14:26 | L’Inter pensa a Bartosz Bereszynski della Sampdoria
  • 14:07 | Vaccino, perché è importante arrivare a una copertura del 90%
  • 14:05 | Allegri: 'Giocano Dybala e Chiesa. Anche Perin titolare'
  • 13:40 | In Giappone parte la vendita delle prime moto volanti
  • 13:13 | La Nazionale femminile contro la Lituania per il Mondiale
  • 12:47 | La Fondazione Maeght approda a Torino
  • 12:42 | Dopo la Roma anche l'Udinese lancia la campagna abbonamenti
  • 12:07 | Coni, collare d'oro al Lecce
  • 11:45 | Milan, Diaz negativo al Covid torna a disposizione di Pioli
  • 11:15 | Anche Brahim Diaz è negativo al Covid-19
  • 10:55 | La Supercoppa italiana dovrebbe giocarsi in Italia
  • 10:34 | Mattarella: “Garantire ai giovani una prospettiva di vita”
  • 10:11 | Le violente alluvioni in Sicilia e Calabria
  • 10:04 | ATP Vienna, Berrettini vince all’esordio e vola alle ATP Finals
  • 09:54 | Il programma della decima giornata di campionato
  • 06:05 | Le terze dosi, le pensioni e le altre notizie sulle prime pagine
  • 21:55 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
Il Napoli passeggia a Udine (0-4) e si gode il primato solitario Kalidou Koulibaly festeggia il terzo gol all'Udinese (20/9/2021) - Credit: LiveMedia / Fotogramma
SERIE A 20 settembre 2021

Il Napoli passeggia a Udine (0-4) e si gode il primato solitario

di Simone Colombo

Due reti per tempo e pratica archiviata senza patemi

Raccontare il posticipo della quarta giornata alla Dacia Arena altro non è che celebrare una goleada da parte di un Napoli straripante, capace di issarsi da solo in vetta alla classifica a punteggio pieno spegnendo sul nascere le velleità di una fin qui ottima Udinese, travolta in casa 0-4 dagli uomini di Spalletti con due gol per tempo.

Pratica archiviata già nei 45' inziali per i partenopei grazie ai gol di Osimhen al 24’ Rrahmani dieci minuti più tardi, con gli azzurri a gustarsi il ritorno in testa alla classifica in solitaria già all’intervallo: un traguardo prematuro, ma che mancava dal 3 marzo 2018, ovvero l’anno in cui la banda di Sarri andò vicinissima a vincere il terzo tricolore della sua storia.

 

I giocatori dell’Udinese, a tre soli punti dai partenopei prima del match, non hanno potuto nulla se non vedere i propri tifosi andare oltre negli insulti verso il loro ex allenatore Luciano Spalletti, ironico nella reazione.

Partita a senso unico, con Insigne a propiziare la rete di Osimhen. Palo di Ruiz, gol su palla da fermo di Rrahmani dopo respinta su conclusione di Koulibaly, azzurri all’arrembaggio con 8 uomini diversi a bersaglio in 4 match, e lo stesso Koulibaly a rifarsi autografando il terzo gol prima di quello del poker all’85’ di Lozano.

 

Game, set and match, con Anguissa e Fabian Ruiz a dettare ritmi magistrali e orchestrare attacco e difesa a piacimento: presto per esaltarsi, ma questo Napoli sogna in grande.

 

>>> Scopri l’offerta  TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

Udinese-Napoli 0-4: tabellino

Udinese (3-5-2): Silvestri; Becao, Nuytinck, Samir; Molina (41' st Soppy), Arslan (27' st Samardzic), Walace, Pereyra (19' st Makengo), Stryger Larsen (27' st Zeegelar); Pussetto, Deulofeu (19' st Beto). (20 Padelli, 66 Piana, 2 Perez, 8 Jajalo, 45 Forestieri, 69 Ianesi, 87 De Maio). All.: Gotti.

Napoli (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Rrhahmani, Koulibaly, Mario Rui (31' st Zanoli); Ruiz (36' st Ounas), Anguissa, Elmas; Politano (27' st Lozano), Osimhen (36' st Petagna), Insigne (27' st Zielinski). (1 Meret, 2 Malcuit, 5 Juan Jesus, 44 Manolas) All.: Spalletti.

Note:

Arbitro: Manganiello di Pinerolo.

Reti: 24' Osimhen, 34' Rrahmani, 51’ Koulibaly, 85’ Lozano.

Ammoniti: Samir, Molina e Mario Rui per gioco falloso.

Recupero: 1+3.

I più visti

Leggi tutto su Sport