TimGate
header.weather.state

Oggi 04 ottobre 2022 - Aggiornato alle 15:08

 /    /    /  Il successo della Lazio sul Bologna
Il successo della Lazio sul Bologna

Ciro Immobile, 32 anni, quattro volte capocannoniere della Serie A- Credit: Domenico Cippitelli / Ipa-Agency.Net / Fotogramma informazioni sul file

SERIE A15 agosto 2022

Il successo della Lazio sul Bologna

di Gianluca Cedolin

Decisivo Immobile nel 2-1 biancoceleste in rimonta

Buona la prima per la Lazio 2.0 di Sarri, che ha sofferto, si è complicata la vita ma alla fine con l'orgoglio, col gioco e con un po' di fortuna è riuscita a battere 2-1 il Bologna.

 

Scopri l’offerta TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

 

La partita si è messa subito male per i biancocelesti con la follia del nuovo portiere Maximiano, che al terzo minuto ha preso la palla con le mani fuori dall'area ed è stato espulso. Al 38esimo è arrivato anche il rigore per il Bologna, per fallo di Zaccagni su Sansone e trasformato da Arnautovic, che ha battuto Provedel e portato in vantaggio i rossoblù. In chiusura di primo tempo però Soumaoro ha dato una grossa mano alla Lazio, stendendo Lazzari (bravissimo nel coast to coast) e rimediando il secondo giallo che ha rimesso le squadre in parità numerica.

 

In 10 contro 10 nella ripresa la Lazio si è lanciata in attacco, trovando prima lo sfortunato autogol di De Silvestri, dopo una respinta di Skorupski su un cross di Lazzari, e poi il gol vittoria con il solito Ciro Immobile, freddo davanti al portiere polacco su imbeccata filtrante di Milinkovic-Savic. Per il capitano della Lazio è stato il quinto gol consecutivo all'esordio: la certezza è sempre lui.

SERIE A

Un'altra vittoria per l'Udinese

Non vuole smettere di sognare l'Udinese di Sottil, che nel posticipo dell'ottava giornata ha messo in fila la sesta vittoria consecutiva, vincendo 2-1 a Verona in rimonta nei minuti di recupero.

 

Scopri l’offerta TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

 

Un inizio di campionato storico, il migliore di sempre del club, che la proietta al terzo posto in solitaria a un punto dalle capoliste Napoli e Atalanta, davanti a Milan, Juventus e Inter: la prossima giornata, alla Dacia Arena, arriva proprio l'Atalanta, in una sfida di altissima classifica.

 

A Verona i ragazzi di Sottil sono andati sotto nel primo tempo con il bel gol di Doig, ma nella ripresa prima Beto, dopo un'azione bellissima rifinita da Deulofeu, e poi Bijol di testa nei minuti di recupero hanno completato la rimonta. Il difensore sloveno ha segnato il secondo gol consecutivo dopo quello all'Inter. I friulani si confermano una squadra tosta, intensa, capace di lottare ma anche di giocare bene a calcio e che, a questo punto, non vuole dare un limite ai sogni.