TimGate
header.weather.state

Oggi 04 ottobre 2022 - Aggiornato alle 15:08

 /    /    /  Il Napoli ha preso Sirigu
Il Napoli ha preso Sirigu

Salvatore Sirigu, classe 1987, l'ultima stagione al Genoa- Credit: Jonathan Moscrop / IPA / Fotogramma

CALCIOMERCATO09 agosto 2022

Il Napoli ha preso Sirigu

di Gianluca Cedolin

In attesa di capire chi sarà il primo portiere

Ancora non si sa chi sarà il primo portiere per la stagione 2022-2023 del Napoli, perché la posizione di Meret è ancora in bilico, ma intanto il Napoli ha preso un secondo di grande esperienza e spessore: Salvatore Sirigu.

 

Scopri l’offerta TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

 

Il campione d'Europa con l'Italia, 35 anni, l'ultima stagione al Genoa, farà oggi le visite mediche e firmerà un contratto annuale con opzione di rinnovo per un secondo anno, scrive Sportmediaset. Davanti a lui per ora c'è Meret, che con l'addio di Ospina sembrava poter diventare il titolare, ma non ha ancora rinnovato il contratto in scadenza nel 2023.

 

Il Napoli ha provato a cederlo in prestito allo Spezia, ma la trattativa è sfumata, e nel frattempo sta cercando un portiere all'estero, con Kepa e Keylor Navas i principali obiettivi. Dovesse arrivare uno di questi due portieri, Meret sarà probabilmente ceduto. Per il momento, comunque, alla prima di campionato contro il Verona il titolare sarà Meret e il suo secondo Salvatore Sirigu.

SERIE A

Un'altra vittoria per l'Udinese

Non vuole smettere di sognare l'Udinese di Sottil, che nel posticipo dell'ottava giornata ha messo in fila la sesta vittoria consecutiva, vincendo 2-1 a Verona in rimonta nei minuti di recupero.

 

Scopri l’offerta TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

 

Un inizio di campionato storico, il migliore di sempre del club, che la proietta al terzo posto in solitaria a un punto dalle capoliste Napoli e Atalanta, davanti a Milan, Juventus e Inter: la prossima giornata, alla Dacia Arena, arriva proprio l'Atalanta, in una sfida di altissima classifica.

 

A Verona i ragazzi di Sottil sono andati sotto nel primo tempo con il bel gol di Doig, ma nella ripresa prima Beto, dopo un'azione bellissima rifinita da Deulofeu, e poi Bijol di testa nei minuti di recupero hanno completato la rimonta. Il difensore sloveno ha segnato il secondo gol consecutivo dopo quello all'Inter. I friulani si confermano una squadra tosta, intensa, capace di lottare ma anche di giocare bene a calcio e che, a questo punto, non vuole dare un limite ai sogni.