Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
    • Ricette
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 16 giugno 2021 - Aggiornato alle 14:00
Live
  • 14:19 | 3 curiosità che non sapevi su Courtney Cox
  • 14:15 | Luca Marinelli e Alessandro Borghi tornano a recitare insieme
  • 14:14 | Emma Stone, tutti i film dell'attrice
  • 14:08 | Corbezzolo: proprietà e utilizzo del frutto
  • 14:03 | Cosa sappiamo dell'incontro tra Putin e Biden a Ginevra
  • 14:00 | La storia di Zaky, studente a Bologna, incarcerato in Egitto
  • 13:59 | Nomi maschili: eccone alcuni tra i più bizzarri
  • 13:51 | Festa a tema Hollywood: cosa non deve mancare
  • 13:32 | Le donne che hanno vinto il Nobel
  • 12:58 | Marco Mengoni, nuovo singolo e due concerti negli stadi
  • 12:40 | I Negrita tornano con "La Teatrale Summer Tour": tutte le date live
  • 12:19 | Piano City Milano, il programma e gli artisti della decima edizione
  • 11:42 | The Beach Boys, in arrivo un cofanetto con 5 cd e 108 inediti
  • 11:30 | Brandy: cos'è e come prepararlo
  • 10:11 | De Paul vicinissimo all’Atletico Madrid
  • 10:02 | La chiusura dei procedimenti giudiziari contro i marò, in India
  • 09:50 | Oggi, 16 giugno, iniziano gli esami di maturità
  • 08:42 | Festa compleanno: idee e ricette per menù a base di pesce
  • 08:18 | Google, nel 2022 su Android disponibile il sistema “allerta terremoti”
  • 07:13 | YouTube: stop alle pubblicità su politica e gioco d’azzardo
Il Milan travolge 7-0 il Torino Theo Hernandez e Brahim Diaz, una loro azione ha aperto la goleada - Credit: LiveMedia/Claudio Benedetto / Fotogramma
SERIE A 12 maggio 2021

Il Milan travolge 7-0 il Torino

di Gianluca Cedolin

I rossoneri passeggiano in casa dei granata

Era da oltre cinquant’anni che il Milan non vinceva entrambe le trasferte a Torino nella stessa stagione: in tre giorni, ha segnato 10 gol a Juventus e Torino, subendone zero e trovando 6 punti cruciali per la corsa alla Champions League.

Dopo la vittoria contro i bianconeri, la squadra di Pioli ha passeggiato su un Toro troppo brutto per essere vero, che nel secondo tempo ha letteralmente mollato la partita, finendo col prendere gol a ogni ripartenza di Rebic e compagni. Il Milan rimane secondo a parimerito con l’Atalanta e con il destino nelle sue mani, mentre i granata adesso non devono perdere la prossima contro lo Spezia, per non rischiare di giocarsi tutto all’ultima contro il Benevento.

 

Sono bastati 25 minuti al Milan per chiudere la partita: dopo un inizio tranquillo, Theo Hernandez ha trovato il vantaggio con un gran sinistro da fuori. Sei minuti dopo, Kessié ha raddoppiato dal dischetto, su rigore guadagnato da Castillejo, che poco dopo ha preso anche un palo. Dopo un gol annullato a Calabria per fuorigioco millimetrico, l’unica occasione per il Toro: palla persa di Calhanoglu in uscita, ma Bremer ha sparato su Donnarumma.

 

Nella ripresa, i rossoneri hanno dilagato, trovando il tris con Brahim Diaz e poi cominciando a tagliare in fette una difesa granata allo sbando totale. Prima Theo Hernandez ha segnato la sua personale doppietta con un gran tocco sotto, poi Rebic ha iniziato il suo show personale, segnando tre gol tra il 67esimo e il 79esimo, rendendo larghissima la vittoria di un Milan straripante.

I più visti

Leggi tutto su Sport