Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
    • Ricette
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 14 giugno 2021 - Aggiornato alle 06:12
Live
  • 07:08 | Facebook Messenger: in arrivo tre novità, ma non tutte subito
  • 06:12 | SBK 2021, le pagelle del GP dell’Emilia Romagna a Misano
  • 00:01 | Basket, si avvicina il preolimpico e Sacchetti ritrova Melli
  • 23:28 | Djokovic vince il Roland Garros e ora “vede” Federer e Nadal
  • 20:54 | Microsoft, altri indizi sull'arrivo di Windows 11
  • 19:01 | Google collegherà con un cavo sottomarino Usa e Sud America
  • 18:48 | Vaccini: a che punto siamo in Europa
  • 18:15 | Biden e Draghi, piena sintonia all’incontro al G7
  • 17:30 | Covid, i dati del 13 giugno in Italia
  • 17:16 | L’Inghilterra ha sconfitto la Croazia all’esordio (1-0)
  • 17:11 | In arrivo un prequel (animato) de I”Il Signore degli Anelli”
  • 16:03 | 5 cose che non possono mancare se amate lo stile country
  • 15:52 | Covid, il Regno Unito potrebbe rinviare le riaperture
  • 15:49 | Le parole di Speranza sul vaccino AstraZeneca
  • 15:35 | SBK 2021, Misano: Razgatlioglu ha vinto Gara 2 su Rinaldi e Rea
  • 15:30 | Il Milan punta Junior Firpo come vice Theo Hernandez
  • 15:13 | Niente pellegrinaggio alla Mecca per gli stranieri
  • 15:00 | Cicloturismo, la nuova tendenza del 2021
  • 13:05 | SBK 2021, Misano: Rinaldi conquista anche la Superpole Race
  • 12:37 | Da Verona a Taormina, ecco il "Coraggio Live Tour" di Carl Brave
Il Milan travolge 7-0 il Torino Theo Hernandez e Brahim Diaz, una loro azione ha aperto la goleada - Credit: LiveMedia/Claudio Benedetto / Fotogramma
SERIE A 12 maggio 2021

Il Milan travolge 7-0 il Torino

di Gianluca Cedolin

I rossoneri passeggiano in casa dei granata

Era da oltre cinquant’anni che il Milan non vinceva entrambe le trasferte a Torino nella stessa stagione: in tre giorni, ha segnato 10 gol a Juventus e Torino, subendone zero e trovando 6 punti cruciali per la corsa alla Champions League.

Dopo la vittoria contro i bianconeri, la squadra di Pioli ha passeggiato su un Toro troppo brutto per essere vero, che nel secondo tempo ha letteralmente mollato la partita, finendo col prendere gol a ogni ripartenza di Rebic e compagni. Il Milan rimane secondo a parimerito con l’Atalanta e con il destino nelle sue mani, mentre i granata adesso non devono perdere la prossima contro lo Spezia, per non rischiare di giocarsi tutto all’ultima contro il Benevento.

 

Sono bastati 25 minuti al Milan per chiudere la partita: dopo un inizio tranquillo, Theo Hernandez ha trovato il vantaggio con un gran sinistro da fuori. Sei minuti dopo, Kessié ha raddoppiato dal dischetto, su rigore guadagnato da Castillejo, che poco dopo ha preso anche un palo. Dopo un gol annullato a Calabria per fuorigioco millimetrico, l’unica occasione per il Toro: palla persa di Calhanoglu in uscita, ma Bremer ha sparato su Donnarumma.

 

Nella ripresa, i rossoneri hanno dilagato, trovando il tris con Brahim Diaz e poi cominciando a tagliare in fette una difesa granata allo sbando totale. Prima Theo Hernandez ha segnato la sua personale doppietta con un gran tocco sotto, poi Rebic ha iniziato il suo show personale, segnando tre gol tra il 67esimo e il 79esimo, rendendo larghissima la vittoria di un Milan straripante.

I più visti

Leggi tutto su Sport