TimGate
header.weather.state

Oggi 30 settembre 2022 - Aggiornato alle 11:00

 /    /    /  Wijnaldum: 'Entusiasta dell'ambiente, la Roma mi ha voluto tanto'
Wijnaldum: 'Entusiasta dell'ambiente, la Roma mi ha voluto tanto'

CALCIO09 agosto 2022

Wijnaldum: 'Entusiasta dell'ambiente, la Roma mi ha voluto tanto'

Presentato il belga nuovo centrocampista giallorosso

Roma, 9 ago. (askanews) - Amore a prima vista tra Wijnaldum e l'Olimpico. Con Mourinho, con i tifosi, con l'ambiente Roma. 'L'atmosfera - dice nel giorno della presentazione - è stata speciale, sapevo che sarebbe stata molto bella visto che ci avevo già giocato (in Champions nel 2018, ndr), ma il benvenuto è stato incredibile. A volte non riesco a realizzare quello che i tifosi possano fare per te, visto che sono una persona un po' timida. Il primo giorno ho incontrato la squadra a cena, già da quel momento ho avuto belle sensazioni'. Anno del mondiale, anno particolare: 'La cosa più importante è partite bene, essere regolari e crescere durante la stagione, dove spesso affronti difficoltà, tra partite giocate bene o male, vittorie e sconfitte, infortuni. L'importante è iniziare bene e avere costanza. Il Mondiale invernale creerà uno stop di un mese, penso che renderà le cose ancora più complicate, ma non sarà impossibile. Mourinho? Ad essere onesti ci siamo sentiti quando la trattativa era già avanzata, non ha dovuto insistere. Mi ha ringraziato per il mio interesse verso la Roma. Quando sono arrivato abbiamo parlato di calcio, quello che ha fatto nel mondo del pallone è incredibile. Tutti vogliono lavorarci insieme. Quando mi ha parlato è scattata la voglia di venire in questo club, già molto forte. Personalmente sono venuto qui per gli sforzi che il club ha fatto per avermi. Ho parlato con Salah e Strootman, del club e della città, ho sentito solo belle cose. Ho parlato anche con Hakimi, anche se lui giocava nell'Inter, me ne ha parlato benissimo. Conoscevo la Roma, una volta ci siamo sfidati col Liverpool, l'atmosfera all'Olimpico era spettacolare. Ci sono bellissimi tifosi, era una certezza che avevo. Ma, ripeto, la cosa che mi ha convinto di più è stato lo sforzo per avermi, mi sono sentito molto apprezzato'. Klopp l'ha definita il centrocampista perfett: 'Difficile da dirlo, lo stile del gioco del Liverpool mi si addiceva, forse per il Liverpool lo ero, ma ora vedremo se lo sarò anche in altri sistemi di gioco. Non può che far piacere ricevere un complimento così da un allenatore come Klopp. Ma non è automatico. La mia speranza è che sarò il centrocampista perfetto per la Roma'.