TimGate
header.weather.state

Oggi 17 maggio 2022 - Aggiornato alle 16:26

 /    /    /  Come coltivare il prezzemolo
Come coltivare il prezzemolo

COME FARE27 aprile 2019

Come coltivare il prezzemolo

Alcuni consigli!

Il prezzemolo è un’erba aromatica straordinaria, perfetta in ogni piatto. Che si metta sul pesce o sulle patate, a colorare e insaporire melanzane o sughetti deliziosi, non fa mai una brutta figura. Per non comprarlo surgelato o in mazzetti al supermercato, si può fra crescere in casa. Si tratta di un’operazione semplicissima. Basta sapere tutte le regole su come coltivare il prezzemolo.

A disposizione per tutto l’anno, il prezzemolo si coltiva in fretta e altrettanto in fretta si raccoglie. Ha bisogno davvero di pochissime cure. Ecco come coltivare il prezzemolo.

Una piantina in casa

Una piantina di prezzemolo riesce a produrre fino a un chilogrammo di prodotto all’anno. Si può seminare, nell’orto di casa o in un vaso, nel mese di aprile e continuare poi a piantarlo fino a luglio. Il prezzemolo, infatti, teme il gelo.

Raccolta e resistenza

Il prezzemolo produce da marzo fino a dicembre. Solo a gennaio e febbraio, con il gelo invernale, la sua produzione si blocca. Nei restanti mesi, la raccolta si può effettuare semplicemente prelevando le foglie di prezzemolo (già 15 giorni dopo il trapianto).

La cura del prezzemolo

Le regole base su come coltivare il prezzemolo recitano: irrigazione, rincalzatura, pacciamatura. Quindi il prezzemolo ha bisogno di molta acqua e va ombreggiato nei mesi caldi. Prima dell’inverno, si può aggiungere un po’ di terra e, col gelo, coprire il prezzemolo per tenerlo al caldo.

Adesso che le leggi su come coltivare il prezzemolo sono svelate, resta solo da veder crescere rigogliosa questa erba straordinaria e aggiungerla ad ogni piatto.