TimGate
header.weather.state

Oggi 07 ottobre 2022 - Aggiornato alle 17:00

 /    /    /  Bonus zanzariere, come ottenerlo
Bonus zanzariere, come ottenerlo

Un operaio sta montando le zanzariere- Credit: iStock

COME FARE01 agosto 2022

Bonus zanzariere, come ottenerlo

di Barbara Vaglio

Opere di efficientamento energetico di un immobile e detrazioni, anche le zanzariere rientrano.
 

Bonus zanzariere, come funziona e come ottenerlo.

Requisiti zanzariere per godere delle detrazioni

L’installazione di una zanzariera intesa come dispositivo in grado di schermare la luce solare e migliorare l’efficienza energetica dell’immobile può rientrare nelle detrazioni fiscali dell’ecobonus. Ciò vuol dire che le spese possono essere coperte dalle agevolazioni previste per l’ecobonus con uno sconto o una detrazione del 50%.
Le nuove zanzariere devono corrispondere ad alcuni criteri:

  • essere provvisti di marcatura CE;

  • essere fissati in modo stabile;

  • non può essere liberamente montabile e smontabile;

  • il dispositivo installato, inoltre, deve proteggere una superficie vetrata (come una finestra o porta a vetri) esposta al sole negli orientamenti a Est, Ovest o Sud;

  • le zanzariere devono anche essere regolabili, ovvero devono poter essere gestite in funzione della radiazione solare

  • per beneficiare del bonus zanzariera è necessario che i dispositivi possano essere installati su immobili di qualsiasi categoria catastale esistente, regolarmente accatastati e in regola con il pagamento di tributi e oneri. La detrazione, infatti, non si può ottenere per immobili in costruzione.

Bonus zanzariere e interventi di efficientamento energetico

Per ottenere il bonus zanzariere è necessario comunicare all’Enea i dati dell’intervento. La comunicazione può essere effettuata dal beneficiario della detrazione fiscale che ha pagato l’intervento o da un tecnico intermediario entro 90 giorni del termine dei lavori o dall’avvenuto collaudo degli stessi attraverso l’apposito sito web.
Per il 2022 l’importo detraibile per gli interventi di efficientamento energetico ammontano a un massimo di 60.000 euro. La detrazione Irpef è suddivisa in 10 rate di pari importo spalmate nei successivi 10 anni in sede di dichiarazione dei redditi.