TimGate
header.weather.state

Oggi 15 agosto 2022 - Aggiornato alle 06:00

 /    /    /  camminare come una modella
Camminare come una modella, 10 consigli

Modella che cammina su sfondo viola- Credit: iStock

COME FARE04 luglio 2020

Camminare come una modella, 10 consigli

di Melissa Viri

Il modo di muovere le gambe, le spalle e il collo, la postura e lo sguardo sono i fattori fondamentali su cui lavorare

La femminilità si esprime con una camminata decisa, una postura dritta e un andamento del corpo coordinato e armonioso. Caratteristiche che si possono ritrovare nelle modelle quando sfilano sulle passerelle e che tutte possono sviluppare seguendo alcune consigli.

Postura e coordinazione per migliorare l'andatura

La postura è l’elemento su cui puntare per camminare come una modella. A tal fine è indispensabile stare dritte con le spalle indietro, le braccia rilassate lungo il corpo, la testa in alto, in modo da dare stabilità alla colonna vertebrale, e muoversi facendo oscillare i fianchi.

 

Per imparare ad avere le movenze di una modella, i tacchi alti sono dei validi alleati, in quanto aiutano a slanciare la figura e far assumere un’andatura più sinuosa come quelle delle top model.

 

Risultati che si possono raggiungere trovando il giusto equilibrio con il corpo ed esercitandosi. Per evitare di cadere, soprattutto sei i tacchi sono molto alti, è bene fare piccoli passi, non piegare troppo le ginocchia e avere un’andatura lenta.

 

Un altro suggerimento, è quello di camminare poggiando a terra prima il tallone e poi le dita. Infine, per allenarsi si può far finta di seguire su una linea immaginaria, mettendo un piede davanti all’altro.

Danza e yoga per migliorare il portamento

Le indossatrici e coloro che sono abituate a sfilare hanno un portamento e una padronanza del corpo che si può facilmente notare non solo sulle passerelle ma anche quando camminano per strada, con le loro spalle indietro e il petto in fuori e con movenze che conferiscono loro classe ed eleganza.

 

Una dote per molte naturali, ma che con impegno può essere sviluppata anche dalle più goffe. Come? Lo yoga, la danza e la ginnastica sono ideali per imparare a conoscere il proprio corpo, migliorare la coordinazione e acquisire sicurezza, con notevoli benefici sul portamento.

 

Lo sguardo è un altro fattore che incide sul modo di camminare, deve essere alto e guardare verso un punto preciso. Per esercitarsi, si può fissare un obiettivo e raggiungerlo in modo deciso. Infine, la mancanza di autostima incide molto sul corpo che tende a chiudersi, migliorando la fiducia in se stesse e superando la timidezza anche il portamento e l'andatura diventano più fluidi.