TimGate
header.weather.state

Oggi 04 ottobre 2022 - Aggiornato alle 01:00

 /    /    /  Cenere: come riutilizzarla
Cenere: come riutilizzarla

Ci sono diversi modi in cui riutilizzare la cenere in casa.- Credit: iStock

COME FARE 05 ottobre 2019

Cenere: come riutilizzarla

di Angela Pirri

Esistono tanti modi per riutilizzare la cenere in modo intelligente e utile. Vediamo qualche esempio!

I rimedi della nonna

Come facevano le nostre nonne un tempo, la cenere veniva utilizzata come detersivo per pentole e stoviglie. Oggi la si può sfruttare per pulire i vetri del termo camino mescolandola con un po’ d’acqua. Si utilizza con un panno umido o con una spugna e la si passa sulle superfici di vetro. Una volta risciacquato e asciugato il vetro del camino risulterà splendente.

La cenere contiene calcio e potassio e può essere utilizzato per concimare piante e fiori. Basterà aggiungerla al terriccio dove abbiamo piantato ortensie e rose e darà una marcia in più alla fioritura. Inoltre, può essere utilizzata per tenere lontane le lumache.

Pulire l’argenteria ed eliminare gli aloni

Un altro utilizzo molto interessante è quello di sfruttarla per pulire l’argenteria: sarà necessario strofinarla con una garza umida immersa nella cenere. Inizialmente posate e teiere appariranno scure ma una volta risciacquate risplenderanno come nuove.

Infine, la cenere può essere utilizzata mescolata con acqua per eliminare gli aloni che i bicchieri bagnati lasciano sui mobili di legno. In seguito, si finirà di pulire con il detersivo che usiamo di solito. Inoltre, la cenere si presta bene ad essere usata anche per eliminare eventuali macchie di colore che si sono formata dopo una verniciatura.

Un prodotto che si presta a diversi utilizzi e che un tempo era sfruttato come un classico detersivo. Oggi sicuramente si preferisce utilizzare altro per pulire ma la cenere può rivelarsi comunque molto utile.