TimGate
header.weather.state

Oggi 10 agosto 2022 - Aggiornato alle 15:30

 /    /    /  Come coltivare il peperoncino
Come coltivare il peperoncino

COME FARE08 luglio 2019

Come coltivare il peperoncino

Si può coltivare il peperoncino in casa? Certo che sì! Vediamo come.

Esistono diversi tipi di varietà di peperoncino che distinguono per colore, grandezza e forma.

Il peperoncino ama le temperature calde che non devono superare i 15 gradi. Quindi in caso di freddo bisogna mettere la pianta subito al riparo coprendola con un telo oppure, nel caso dei vasi che si trovano in balcone, portandola dentro casa.

Innanzitutto bisogna acquistare una bustina di semi e tra febbraio e marzo sistemarli in un semenzaio effettuando dei buchi nel terreno e inserendo 2/3 semi per volta a pochi centimetri di profondità.

La temperatura ideale è quella vicino ai 23/25 gradi e di solito ci vogliono circa due settimane per ottenere i primi risultati. Quando la pianta è cresciuta bisogna trapiantarla in un altro vaso dalla profondità di 7/8 centimetri. È necessario che la pianta venga esposta al sole per crescere bene.

Bisogna anche ricordarsi di annaffiarla spesso perché il peperoncino necessita di acqua evitando però la formazione di ristagni che possono portare all’attacco di insetti che potrebbero far morire la pianta. In seguito si potrà annaffiare la pianta una volta a settimana.

La concimazione, invece, deve essere fatta due volte l’anno con una sostanza ricca di fosforo. La raccolta deve avvenire in estate e in autunno, staccandoli dalla pianta con tutto il picciolo.

Il peperoncino, come ogni pianta, necessita di accortezze particolari da rispettare per una crescita sana e rigogliosa. La soddisfazione di coltivarlo in casa sarà unica!