TimGate
header.weather.state

Oggi 08 agosto 2022 - Aggiornato alle 15:00

Funghi- Credit: Pexels

COME FARE04 luglio 2022

Come coltivare i funghi in modo corretto

di Barbara Vaglio

Funghi coltivati in casa, ecco come fare.

I funghi sono ricchi di proprietà nutritive, sali minerali e antiossidanti, fibre, potassio e proteine, contrastano il colesterolo cattivo e aiutano a prevenire trombi e infarti. La coltivazione casalinga è l’alternativa migliore alla raccolta nei boschi.  Ecco come fare per coltivarli.

Occorrente

  • una cassetta di legno rivestita internamente con uno strato di plastica;

  • un substrato scelto in base alla tipologia di funghi da coltivare;

  • il micelio già pronto, che costituisce in pratica la struttura delle radici del fungo;

  • del terriccio da giardinaggio non eccessivamente acido.

Come avviare la coltivazione

La coltivazione dei funghi può avvenire anche al chiuso, dove le condizioni di temperatura e illuminazione possono essere controllate facilmente. Scegliete la tipologia di funghi che preferite, soprattutto in base al vostro gusto personale, avendo la consapevolezza che i più facili da coltivare sono champignon, pleurotus, piopparelli e shiitake.

 

Una volta che vi sarete procurati tutto ciò che serve, individuate una zona consona dove collocare la vostra piantagione, dovrà essere: fresca, buia e umida.

 


Ecco gli step da seguire:

  • il primissimo intervento riguarda la sterilizzazione del substrato, ossia la ricezione dei miceli senza entrare in conflitto con altri microorganismi. Dovrete servirvi di un forno a microonde e inserire il substrato all’interno di un contenitore adatto a questo tipo di cottura; inumidite con l’acqua e riscaldate il tutto per 2 minuti alla massima potenza;

  • sistemate all’interno della cassetta tutte le componenti: il micelio va inserito nel substrato insieme al terriccio;

  • sistemate la vostra cassetta in un ambiente fresco (intorno ai 13 °C circa) e buio. Se avete una cantina sarà perfetta, altrimenti anche un armadietto o un cassetto dentro una stanza non riscaldata andrà bene nei mesi invernali;

  • coprite il substrato con una manciata di terriccio e spruzzate la mistura con acqua sufficiente a inumidirla completamente;

  • la mistura deve essere mantenuta fresca e umida durante la crescita dei funghi. Controllate periodicamente e, se necessario, provvedete a spruzzare acqua;

  • dopo circa 3 settimane i funghi, dovrebbero cominciare a essere pronti: prima di raccoglierli accertatevi che siano completamente sviluppati;

  • continuate a mantenere l’ambiente umido, fresco e buio per favorire la crescita di nuovi funghi anche dopo il primo raccolto.