TimGate
header.weather.state

Oggi 19 maggio 2022 - Aggiornato alle 03:00

 /    /    /  diventare amministratore di condominio
Come diventare amministratore di condominio

Business woman- Credit: iStock

COME FARE16 agosto 2020

Come diventare amministratore di condominio

di Melissa Viri

La professione di amministratore di condominio è regolata dal decreto ministeriale n. 140/2014

Un vero e proprio regolamento che stabilisce i requisiti per poter svolgere tale importante ruolo.

L'amministratore di condominio

La professione di amministratore di condominio è particolarmente delicata, infatti chi esercita tale ruolo si trova spesso a dover affrontare liti condominiali e a dover mediare tra i vari interessi dei condomini in modo che ci sia una convivenza pacifica.

 

Tale professionista ha anche il maneggio del denaro affidatogli dai condomini e deve scegliere in modo adeguato come spenderlo e in particolare a chi affidare lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria.

 

Tra i compiti c'è anche la redazione del bilancio preventivo e consuntivo, l'obbligo di portare a termine gli adempimenti fiscali, tenere il registro della contabilità e il registro dei verbali. Tutte queste funzioni sono essenziali per il corretto funzionamento del condominio. Naturalmente si tratta di incombenze che richiedono una certa preparazione e responsabilità.

I requisiti morali per diventare amministratore di condominio

La normativa in primo luogo stabilisce quale sono i requisiti per poter accedere alla professione, gli stessi sono di tipo morale e professionali. Per quanto riguarda i primi per poter accedere alla professione è necessario avere il godimento dei diritti civili, non essere stati condannati per delitti contro la Pubblica Amministrazione, fede pubblica, amministrazione della giustizia, delitti contro il patrimonio e qualunque altro reato non colposo per cui è prevista una reclusione minima non inferiore a 2 anni e massima non inferiore a 5 anni.

 

Inoltre è necessario non essere sottoposti a interdizione o inabilitazione e non essere iscritti nel registro dei protesti cambiari.

I requisiti professionali per diventare amministratore di condominio

Chi si trova nella condizione di poter esercitare la professione deve comunque avere anche requisiti professionali. In particolare deve essere seguito un corso di formazione specifico per diventare amministratore di condominio, a questo possono accedere solo coloro che hanno un diploma di scuola superiore di secondo grado.

 

Il corso ha una durata minima di 72 ore, inoltre è necessario seguire dei corsi di aggiornamento. Il costo dei corsi dipende dall'ente a cui ci si rivolge, molti consentono di seguire le lezioni online.

 

Dopo aver superato la prova finale è necessario aprire una partita IVA e quindi regolarizzare la propria posizione contributiva. Non è obbligatorio iscriversi ad un albo o a un'associazione particolare per svolgere la professione, anche se molti per trovare più facilmente lavoro, lo fanno.