Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 24 gennaio 2021 - Aggiornato alle 13:19
Live
  • 15:45 | Le zone rosse, arancioni e gialle fino al 30 gennaio
  • 13:19 | Cosa contiene "Persona-Vinyl Deluxe Box" di Marracash
  • 12:52 | Chi è Venerus, astro nascente del cantautorato italiano
  • 12:46 | NBA, senza “bolla” contagi e rinvii: la stagione è a rischio
  • 12:21 | La playlist di TIMMUSIC dedicata a John Belushi dei Blues Brothers
  • 12:01 | Riccardo Guarnaccia: età, vita privata e curiosità del ballerino di Amici
  • 10:26 | Scambio Dzeko-Eriksen: ecco perché l’Inter dice no
  • 10:23 | Cosmoprof: la fiera della cosmesi di Bologna
  • 09:48 | Stampe per cucina: idee creative
  • 09:20 | Differenza tra pianeti e pianeti nani
  • 09:14 | Microsoft Teams: Reflect aiuterà a capire come si sentono gli studenti
  • 08:24 | Ecco l’aggiornamento “Trailer Park” di Arizona Sunshine
  • 07:10 | Fiorentina-Crotone 2-1, la viola rialza la testa
  • 06:18 | Le previsioni meteo di lunedì 25 gennaio 2021
  • 06:00 | I titoli dei giornali di domenica 24 gennaio
  • 00:56 | Roma-Dzeko è rottura: il bosniaco pronto a lasciare
  • 00:49 | Recovery Plan, la Commissione europea chiede le riforme
  • 00:17 | Filippo Volandri nuovo capitano dell’Italia in Coppa Davis
  • 00:02 | Basket, Serie A: impresa di Brescia a Bologna, Virtus battuta 89-90
  • 00:01 | Basket, Serie A: Reggio Emilia torna vincere, Trento stesa 83-74
Come fare il cubo di Rubik Persona che fa il cubo di Rubik - Credit: iStock
COME FARE 24 novembre 2020

Come fare il cubo di Rubik

di Melissa Viri

Esistono diversi metodi. Il più famoso, adatto anche ai principianti, è il metodo a strati

Con questa tecnica sarà possibile risolvere il gioco del cubo di Rubik in soli dieci minuti che potranno diventare anche meno quando si avrà acquistato un po' di manualità e capito la tecnica alla perfezione.

Il metodo a strati per risolvere il cubo di Rubik

Il metodo a strati permette di realizzare le varie combinazioni facendo uno strato alla volta.

Questo metodo prevede di fare sette passi e, il primo, prevede la creazione di una croce per poi sistemare tutti gli angoli.

 

Per rendere il lavoro più semplice il consiglio è quello di utilizzare, come primo strato, il colore bianco opposto al giallo. Occorre quindi individuare i quattro lati che hanno una faccia bianca e posizionare i cubetti in modo da formare una croce e, nello stesso tempo la croce si deve formare anche nella parte opposta. Dopo aver formato le croci occorre agire sugli angoli, prendendo quelli bianchi.

Gli angoli giusti per risolvere il cubo di Rubik: il secondo strato

Per posizionare l'angolo tra il bianco, il rosso e il blu, occorre individuare quello giusto che sia in grado di soddisfare tutti i requisiti per poi posizionarlo sulla parte opposta.

 

In questo momento è possibile passare al secondo strato ruotando il cubo mettendo la faccia verso il basso. Questo servirà per lavorare sugli spigoli cercando di fare in modo che si posizionino nel posto giusto, ossia accanto al colore corrispondente in modo da formare una lettera T ribaltata.

Come risolvere il cubo di Rubik: il terzo strato

Il terzo strato risulta essere quello più complicato per la risoluzione del rompicapo più famoso del mondo. Il completamento del terzo strato permette di terminare il gioco alla perfezione. In questo caso occorre creare un'altra croce lavorando nello stesso modo con il quale si era fatta la prima croce. Questa deve avere gli spigoli allineati. Alla fine vanno posizionati gli angoli che devono avere i tre colori delle facce adiacenti.

Conclusioni

Per fare il cubo di Rubik è inutile andare a tentativi perché la risoluzione del gioco avviene sempre secondo degli algoritmi prestabiliti. Una volta fatto proprio il meccanismo del metodo a strati, sarà possibile risolvere il cubo di Rubik in pochissimo tempo stupendo i propri amici.

I più visti

Leggi tutto su Tempo Libero