TimGate
header.weather.state

Oggi 02 ottobre 2022 - Aggiornato alle 18:00

 /    /    /  come fare una mappa concettuale
Come fare una mappa concettuale

Ragazzo che guarda uno schema- Credit: iStock

COME FARE05 luglio 2020

Come fare una mappa concettuale

di Melissa Viri

Bruno Munari, parlando delle mappe concettuali dice: "Complicare è facile, semplificare è difficile"

E racchiude in poche parole il senso ed il significato di questo tipo di strumento educativo. Ma come fare una mappa concettuale? La mappa concettuale parte sempre da un argomento centrale dal quale si snodano poi tutte le informazioni che sono ritenute più importanti.

 

Di conseguenza, al centro della nostra mappa sarà presente tale argomento da cui partiranno i concetti chiave che si vogliono andare ad approfondire e che sono la diretta conseguenza dell'informazione principale.

 

A questi ultimi vanno poi connessi gli argomenti secondari, ma che sono da completamento alle parti precedenti. Ogni elemento può presentare delle sotto categorie fino a quando l'argomento non è esaurito.

 

A questo punto i colori e le forme saranno gli strumenti ideali per dare risalto ad alcune parti del lavoro e per mantenere viva l'attenzione.

Che cos'è una mappa concettuale?

Una mappa concettuale è un modo per rappresentare graficamente un determinato concetto, uno strumento particolarmente utile se si desidera avere un'idea generale di un determinato argomento e consente a chi sta mettendo in ordine le idee, di non perdere l'orientamento, di riuscire a mantenere la linea degli aspetti importanti facendo un discorso omogeneo e soprattutto completo.

 

Molto utile è, per esempio, nelle presentazioni perché facilita il lavoro, dà una guida e non fa perdere di vista i punti focali di una descrizione. In questa maniera si è certi di dire tutte le informazioni più importanti.

A cosa serve una mappa concettuale?

Una mappa concettuale può essere utile sia per chi sta studiando un argomento sia per chi vuole ripassare, ma anche per quanti, nel fare una presentazione, non vogliono perdere di vista gli aspetti più importanti.

 

La mappa, infatti, fornisce uno schema di base che consente di seguire un filo logico. Le mappe concettuali hanno lo scopo di fare in modo che gli apprendimenti avvengano in maniera significativa e che ogni individuo che apprende o approfondisce sia in grado di apportare cambiamenti alle proprie strutture cognitive senza ridurre l'apprendimento ad un puro atto di memorizzazione meccanica.

 

Questo tipo di strumento risulta particolarmente importante se è necessario studiare le relazioni che esistono tra i concetti riuscendo a sistemarli in un unico schema organizzato ed ordinato. Le mappe concettuali sono, dunque, strumenti efficacissimi per studiare qualsiasi cosa e ricordare, attraverso le parole chiave, le informazioni più importanti.