TimGate
header.weather.state

Oggi 09 agosto 2022 - Aggiornato alle 02:00

Casetta di legno- Credit: Pexels

COME FARE06 aprile 2022

Come invecchiare mobili in legno

di Barbara Vaglio

Idee fai da te per dare un tono invecchiato al legno.

Alcune idee per invecchiare il legno e avere un risultato fai da te davvero sorprendente. Le strade che prospettiamo in questo articolo sono cinque, scegliete quella che vi sembra più facilmente praticabile e che vi appassiona di più.

Tè nero, aceto e paglietta

Prima di effettuare questo specifico trattamento, servirà carteggiare l’intero mobile con la carta vetrata. Una volta fatto questo, potete impiegare un pennello piatto con le setole morbide e passare sulla superficie una generosa dose di tè nero, bisognerà, poi, lasciar asciugare e passare alla fase di invecchiamento vero e proprio. Per ottenere la soluzione “invecchiante” vi servirà lasciare in ammollo per almeno 24 ore un pezzo di paglietta in lana d’acciaio in un bicchiere di aceto di vino bianco. Quando il legno sarà ben asciutto, provvedete a eliminare con un panno asciutto gli eventuali residui della paglietta.

Colla vinilica e vernice acrilica

In primis dipingete il legno impiegando una vernice acrilica, non senza aver prima spolverato e rimosso ogni traccia di polvere dal mobile sul quale intendete intervenire. Quando la vernice sarà asciugata, passate alcuni strati di colla vinilica che avrete precedentemente diluito con un po’ d’acqua. Non appena anche gli strati di colla saranno asciutti, il tocco finale consisterà nella stesura di un’ulteriore mano di vernice acrilica trasparente.

Colpi di martello

Per dare ai mobili in legno un aspetto più vissuto si può optare per un trattamento drastico, a colpi di martello e cacciavite, con colpi leggeri e altri più decisi, per segnare la superficie del legno ad hoc. Poi si passerà alla levigatura, carteggiando il mobile con l’aiuto di un foglio di carta vetro.

Effetto colorato/rovinato

Dopo una primaria carteggiatura, procederete con la stesura di uno strato di vernice aggrappante e, successivamente, di vernice colorata acrilica. Lasciate asciugare almeno per una notte, e procedete con lo scartavetrare il legno in modo da scrostare la vernice colorata solo in alcuni punti e dare al vostro mobile un effetto rovinato e invecchiato.

Decapare con la cera

Prima si carteggia seguendo le venature del legno con la spazzola di rame, poi si stende uno strato di vernice acrilica con un pennello piatto. Quando la vernice è asciutta, stendete e strofinate la cera in pasta bianca seguendo la direzione delle venature del legno. Ripassate un ulteriore strato di vernice acrilica. Quando il mobile è completamente asciutto, non resta che dare i tocchi finali, prima strofinando sulla superficie in legno una paglietta in lana di acciaio, poi con una finitura realizzata con la cera neutra.