TimGate
header.weather.state

Oggi 17 maggio 2022 - Aggiornato alle 13:20

 /    /    /  Come leggere i tarocchi
Come leggere i tarocchi

Alcune carte tarocche- Credit: iStock

COME FARE20 dicembre 2019

Come leggere i tarocchi

di Melissa Viri

Vuoi imparare a leggere i tarocchi?

 

A cosa serve leggere i tarocchi?

Sicuramente quando senti parlare di tarocchi vedi davanti a te l'immagine di una signora con lo scialle che prevede il futuro nascosta da una sfera di cristallo, ma devi sapere che la lettura di queste particolari carte non è un modo per conoscere il futuro, quanto per compiere un'introspezione che può aiutare a trovare una soluzione ai tanti problemi della vita di tutti i giorni.

Ci sono diversi mazzi che puoi leggere, seguendo i due metodi più utilizzati: vediamo insieme come riuscire a sfruttare al massimo i tarocchi.

 

Che tipo di mazzo scegliere?

In commercio sono disponibili diverse tipologie di tarocchi: da quelli classici come i piemontesi o i marsigliesi, a quelli più moderni e dal design minimale.

Non ci sono reali differenze di lettura, perché l'importante è che la struttura sia sempre quella che include tutti gli arcani, o solo quelli maggiori.

Starà a te decidere il mazzo da adottare a seconda del tuo gusto: basta vedere quali figure, disegni e simboli ti sono più congeniali, requisito fondamentale per agevolare la lettura. Se sei scaramantica ricorda che, in teoria, il mazzo dev'essere regalato da un tuo conoscente, mai comprato.

 

Leggere solo gli arcani maggiori

Se desideri una lettura più generale, ma comunque significativa, potrai iniziare a leggere solo gli arcani maggiori, che sono i più suggestivi (e conosciuti) dei tarocchi: la Morte, la Temperanza e il Matto, solo per citarne alcuni. Questi possono essere disposti a faccia in giù seguendo una forma a croce formata da 5 carte; dovrai poi scoprirli in orizzontale da sinistra a destra (per interpretare il presente) e dall'alto al basso verticalmente (per il passato): la carta centrale è quella più importante, che ti descrive in maniera totale.

Ricorda: se una carta scoperta è al contrario, il suo significato assume il carattere opposto.

 

Impiegare arcani maggiori e arcani minori

Se desideri effettuare una lettura più completa possibile, puoi ricorrere all'intero mazzo: gli arcani minori sono le carte dall'1 al 10, più fante, re e regina dei 4 semi classici (spade, denari, coppe e bastoni). Queste carte, infatti, sono ottime per rappresentare ogni aspetto della tua vita, e vanno disposte (insieme agli arcani maggiori) in due file da 5.

Potrai scoprirle in maniera casuale, ma se leggi le carte a un conoscente dovrà sceglierle lui.

E, in tutti e due i metodi, ricordati di mescolare il mazzo per poi farlo smazzare a chi devi leggere i tarocchi; puoi smazzarlo per letture personali.