TimGate
header.weather.state

Oggi 09 agosto 2022 - Aggiornato alle 01:00

 /    /    /  prevenire umidità in casa
Come prevenire l’umidità in casa

Deumidificatore in appartamento- Credit: iStock

COME FARE26 settembre 2020

Come prevenire l’umidità in casa

di Melissa Viri

Prevenire l'umidità nelle abitazioni con conseguenti muffe non salutari è importante

Ci sono alcuni metodi e accorgimenti semplici da mettere in atto specialmente nelle stagioni fredde e piovose come autunno e inverno.

 

Perché si forma l'umidità in casa? Può capitare che si formino dei ristagni di acqua sul davanzale della finestra oppure che vi siano delle infiltrazioni dal solaio oltre a umidità di risalita dalle pareti con la tipica formazione di muffa.

 

Inoltre tra le cause possono esserci le abitudini scorrette che favoriscono la formazione di umidità. Specialmente in cucina e nel bagno con infissi molto isolanti e formazione di vapore senza aprire le finestre per una corretta aerazione dell'ambiente.

Come prevenire la formazione di umidità in casa?

Per riuscire a prevenire l'umidità nelle abitazioni si può utilizzare alcuni facili metodi e correggere gli atteggiamenti sbagliati in modo da avere un ambiente domestico salubre e privo di ristagni di umidità oltre che macchie di muffa.

 

Ecco quali sono i trucchi da mettere in atto fin da subito.

Ricambio d'aria

La prima regola è mantenere una buona aerazione degli ambienti, è sufficiente aprire le finestre per almeno 10-15 minuti al giorno per consentire al vapore acqueo di uscire e all'aria di asciugare le pareti.

 

Questa buona abitudine consente di evitare la formazione di muffa, aprire anche di un centimetro le finestre mentre si cucina o dopo aver fatto la doccia è sufficiente.

 

Naturalmente quando le temperature esterne permettono tale comportamento, in alternativa si può aprire le finestre in una stanza chiudendo la porta mentre si fanno le pulizie in un altro luogo, richiudere e aprire quelle nella stanza successiva. In questo modo ogni luogo può avere un'adeguata aerazione e ossigenazione dell'aria.

Ridurre il vapore

I bagni ciechi sono i più soggetti alla formazione di muffa per ovvi motivi, non avendo finestre l'aerazione è minore. La ventola per il ricambio d'aria deve essere azionata ogni volta che si fa la doccia in modo da permettere l'aspirazione del vapore cercando di evitare di tenere troppo tempo accesa l'acqua calda. In cucina si deve utilizzare la cappa per assorbire il vapore proveniente dalle pentole.

Ristagni di acqua piovana

Evitare che si formino raccolte di acqua sul perimetro della casa o sui davanzali in quanto i muri assorbendola riportano poi alla formazione di muffa all'interno della casa. La grondaia deve terminare nel tubo di scarico collegato alla fognatura oppure in un bidone di raccolta acqua.