Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie Clicca Qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

menu
Oggi 25 maggio 2020 - Aggiornato alle 05:00
Live
  • 09:00 | Gli incendi più vasti della storia
  • 09:00 | Chi è Zoizi, artista indie-pop autore di “Odore”
  • 09:00 | I 3 calciatori più pagati al mondo
  • 09:00 | I geranei e le loro regole
  • 09:00 | Il Diavolo veste Prada: le citazioni più belle di Miranda Priestley
  • 09:00 | Ritorno in Spa: benessere in sicurezza per la fase 2
  • 09:00 | Videogame, chi dice che i vampiri non possono combiere buone azioni?
  • 05:00 | Le prime pagine dei giornali di lunedì 25 maggio 2020
  • 23:58 | Recovery Fund oltre i mille miliardi, settimana cruciale
  • 22:00 | Il libro che potrà distruggere Andrea di York
  • 21:30 | Coronavirus: il punto sulla pandemia
  • 20:01 | Nba verso la ripresa della stagione a luglio nella “bolla” Disney World
  • 18:15 | Pamela Petrarolo aspetta un figlio
  • 18:13 | A Roger Federer non “manca poi così tanto il tennis”
  • 16:33 | Queen, Brian May e l'infortunio: "Il dolore ha paralizzato la mia mente"
  • 16:23 | L'intensa prima pagina del "New York Times"
  • 16:03 | Twitter: fake news sul coronavirus diffuse prevalentemente da robot
  • 15:49 | Le regole per tornare a scuola, a settembre
  • 15:21 | Lady Gaga e Ariana Grande, la loro "Rain on me" è da record
  • 15:05 | Fedez calvo e la Ferragni incinta?
Come pulire i fagiolini - Credit: Coppa piena di fagiolini
COME FARE 23 maggio 2020

Come pulire i fagiolini

di Melissa Viri

I fagiolini sono i baccelli non ancora maturi del classico fagiolo, raccolti quando i semi sono ancora acerbi

I fagiolini sono senza dubbio un ortaggio gustoso e sano.

Infatti, nonostante appartengano alla famiglia dei legumi posseggono le caratteristiche nutrizionali degli ortaggi poiché vengono consumati con la buccia.

 

I fagiolini non sono altro che i bacelli non ancora maturi del classico fagiolo, raccolti quando i semi contenuti al suo interno sono ancora acerbi. A differenza dei legumi, inoltre, i fagiolini presentano una percentuale più alta di acqua e vitamine ma anche un contenuto inferiore di proteine, carboidrati e calorie.

 

Pertanto, sono consigliati come contorno soprattutto per coloro che desiderano perdere peso o seguono una dieta ipocalorica. Non solo, i fagiolini sono ottimi snack per i nostri amici a quattro zampe o come parte vegetale nella dieta casalinga (sempre in quantità moderate).

 

In commercio è possibile reperire sia i fagiolini congelati, già puliti e pronti per essere cotti, che quelli freschi ancora provvisti di picciolo. Spesso, dunque, per mancanza di tempo o perché non si sa come pulirli si predilige la versione surgelata. Tuttavia la pulizia dei fagiolini è molto semplice e richiede poco tempo.

Tutti gli step per pulire i fagiolini

Come accennato, pulire e preparare i fagiolini alla cottura è molto semplice. Come primo step, specialmente se si tratta di fagiolini acquistati direttamente da contadini o nei mercati di frutta e verdura, sarà opportuno iniziare con una sommaria pulizia.

 

In questo caso basterà inserire i fagiolini all'interno di uno scolapasta e, sotto l'acqua corrente, smuoverli con una mano all'interno del recipiente per consentire che eventuali residui di terriccio, polveri o piccoli animali vengano rimossi correttamente. Fatta questa operazione è consigliabile spostare gli ortaggi sopra uno strofinaccio asciutto che consenta di eliminare l'acqua residua.

 

Successivamente bisognerà munirsi di un piccolo coltello, sufficientemente affilato o seghettato, per rimuovere il picciolo da entrambe le estremità di ciascun fagiolino. Basterà afferrarlo tra la lama e il pollice e tirare verso il basso affinché anche il filamento rigido si stacchi completamente dal baccello.

 

Completati questi passaggi bisognerà nuovamente riporre i fagiolini in una ciotola capiente per sciacquarli con abbondante acqua per eliminare eventuali filamenti residui ed effettuare una corretta pulizia prima di procedere alla cottura. A questo punto, con l'ausilio di uno scolapasta, è possibile rimuovere l'acqua superflua e utilizzare i fagiolini come meglio si preferisce.

Leggi tutto su Tempo Libero