TimGate
header.weather.state

Oggi 15 agosto 2022 - Aggiornato alle 15:32

 /    /    /  come rendere i peperoni digeribili
Come rendere i peperoni digeribili

Peperoni rossi- Credit: iStock

COME FARE10 settembre 2020

Come rendere i peperoni digeribili

di Melissa Viri

I peperoni costituiscono un contorno dal sapore intenso, pronto a catturare l'attenzione dei palati sopraffini

Al di là delle preziose proprietà benefiche per chi li assume regolarmente nell'ambito di una dieta alimentare equilibrata, questo ortaggio può creare non pochi problemi di digestione, facendo abbandonare sempre di più l'idea di gustarli in tutta serenità.

 

Esistono fortunatamente dei metodi, contemplati anche dalla tradizione culinaria, attraverso i quali è possibile ridurre il senso di pesantezza e gonfiore, una volta mangiati in abbinamento ai secondi piatti a base di carne.

Eliminare la pelle, responsabile di una cattiva digestione

Nella stragrande maggioranza dei casi, chi non digerisce bene i peperoni confessa di mangiarli compresi di pelle, ovvero quella patina formata da cellulosa che avvolge l'ortaggio, fino a custodire al suo interno proprietà e caratteristiche di un alimento salutare e completo sotto ogni punto di vista.

 

I cuochi esperti e gli amanti della buona cucina consigliano di eliminare la pellicola esterna, così da alleggerire il peperone conservando la sua integrità allo stato naturale.

 

Per agevolare quest'operazione è doveroso abbrustolirli con l'aiuto di una teglia ed un forno preriscaldato a 180°. Una volta lavati e asciugati per bene, è buona norma quella di cuocerli in modo veloce, aiutandosi da una fonte di calore ad elevata temperatura. In questo modo, tutta la pellicina si seccherà e sarà semplice rimuoverla in maniera accurata.

 

Mangiare i peperoni privati della scorza che si trova all'esterno non creerà alcun disturbo all'apparato digerente.

Cottura in agro-dolce, le mele e lo zucchero

Se la scelta dei commensali è quella di gustare i peperoni senza correre il rischio che rimangano sullo stomaco per tutta la notte o per l'intera giornata, si preferisce anche la classica cottura in agro-dolce.

 

Ripassandoli in padella come se si stessero cucinando fritti o saltati con l'aggiunta di olio extravergine d'oliva e uno spicchio d'aglio, è bene aggiungere un cucchiaino di zucchero oppure dei piccoli spicchi di mela.

 

Il residuo zuccherino e la pectina rilasciati dal frutto in fase di cottura alleggeriscono di fatto la consistenza del peperone, rendendolo più morbido, conservando il sapore e mantenendolo in perfetto stato nel piatto, anche se reso più leggero ed assimilabile per le pareti dello stomaco.

 

Laddove si preferisca utilizzare soltanto lo zucchero, un cucchiaino raso aggiunto mentre i peperoni si stanno appassendo in padella può bastare per raggiungere un risultato finale soddisfacente.