TimGate
header.weather.state

Oggi 09 agosto 2022 - Aggiornato alle 13:30

 /    /    /  Come sostituire il burro
Come sostituire il burro

Burro- Credit: Pexels

COME FARE27 febbraio 2020

Come sostituire il burro

di Melissa Viri

Ci sono molte alternative al burro che consentono di cucinare allo stesso modo

Il burro, specie nella preparazione delle ricette dolci è un ingrediente che non manca mai nelle nostre cucine. In molti però, o per una scelta di vita che vieta gli alimenti di origine animale o per mantenere sotto controllo il peso corporeo, cercano di evitarlo o di sostituirlo.

Ci sono molte alternative al burro, mantenendo quasi inalterati i sapori e, a volte, donando anche un tocco di carattere in più.

Queste alternative al burro sono facilmente reperibili in tutte le cucine e bastano, in genere, pochi minuti per la preparazione.

Panna e Yogurt

Questi due ingredienti possono fungere perfettamente da sostituti al burro nella preparazione delle ricette dolci in quanto riescono ad amalgamarsi molto bene con gli altri elementi del piatto, inoltre sono in grado di donare alle vostre ricette un sapore più delicato.

Il burro è un alimento estremamente calorico e utilizzarlo in qualsiasi ricetta provocherà un appesantimento del risultato finale, diventando difficile da digerire. L'utilizzo della panna o dello yogurt (sia di origine vaccina che di soia per i vegani) riuscirà a rendere leggera ogni torta.

Olio extra vergine di oliva

Già utilizzato per una miriade di ricette, sia dolci che salate, l'olio extra vergine di oliva può considerarsi come il sostituto più vicino al burro anche se bisogna considerare il forte impatto calorico.

Proprio per questo motivo le dosi di olio da utilizzare sono diverse rispetto al burro, utilizzare 100 grammi di burro equivale a 70/80 ml di olio. Un altro aspetto da tenere sempre a mente è che l'olio di oliva ha un sapore molto forte e potrebbe risultare fastidioso nella preparazione di alcune ricette, in particolare quelle dolci. L'olio di semi può risolvere questo problema perché ha un sapore meno marcato.

Crema di frutta secca

Non tutti sanno che la frutta secca come arachidi, mandorle, anacardi e nocciole può essere considerata un valido sostituto del burro sotto forma di crema.

Per poterne usufruire bisognerà frullarli fino al punto in cui gli oli naturali dei frutti non fuoriescono. A questo punto si comincerà a ottenere una crema fluida e omogenea che può essere utilizzata come crema spalmabile. Prima di frullare gli ingredienti sarà necessario tostarli. La quantità da utilizzarne rimane invariata rispetto al burro.