TimGate
header.weather.state

Oggi 06 ottobre 2022 - Aggiornato alle 05:00

 /    /    /  Come usare la lavanda per profumare: fiori e olio essenziale
Come usare la lavanda per profumare: fiori e olio essenziale

Lavanda- Credit: iStock

COME FARE10 novembre 2021

Come usare la lavanda per profumare: fiori e olio essenziale

di Barbara Vaglio

Profuma e disinfetta in modo naturale, parliamo della lavanda e dei suoi tanti usi casalinghi.
;

Se siete amanti della natura e dei suoi profumi, sarete felici di sapere che la lavanda possa essere impiegata in moltissimi modi per pulire e profumare gli ambienti di casa senza ricorrere a formule e prodotti chimici.

 

Cosa c’è di più bello che entrare in un’abitazione e percepire un odore di pulito che non dia la percezione di disinfettante? Immaginate di avere in casa un prato di lavanda, quel profumo delicato e per nulla invadente e sembrerà di stare in uno spazio aperto e non tra quattro mura.

Oltre alla sensazione immaginata, potete ottenere questo effetto reale in modo facile, ecco come.
Partendo dal fiore di lavanda potete impiegare le varie declinazioni: olio essenziale (meglio se biologico), fiori essiccati ma potete anche realizzare facilmente una formula detergente alla lavanda.

Pavimenti

Pulire i pavimenti di casa con la certezza di disinfettare e igienizzare a fondo le superfici, bastano circa 10 gocce di olio essenziale di lavanda da aggiungere in acqua bollente insieme a un bicchiere di aceto bianco. Otterrete quell’effetto profumato che stavate sognando e che, con un semplice gesto, è diventato reale e gradevolissimo all’olfatto.

Cucina

Per ottenere il detergente fai da te alla lavanda servono pochissimi ingredienti: il sapone per piatti, il bicarbonato e cinque gocce di olio essenziale alla lavanda.

 


Potrete impiegare questa soluzione per pulire la vostra cucina, dalle piastrelle ai piani di lavoro, al frigorifero. In quest’ultimo caso, dopo aver impiegato il detergente alla lavanda per pulire l'interno del frigo, potete inserire un piccolo contenitore di vetro nel quale abbiate messo due cucchiai di bicarbonato e due/tre gocce di olio essenziale di lavanda. Saranno così banditi i cattivi odori!

 


Inoltre, impregnando la spugnetta per i piatti con qualche goccia di olio essenziale, potete effettuare un passaggio veloce su posate, pentole e altre stoviglie prima di inserirle nella lavastoviglie. Un gesto semplice che vi permetterà di avere un effetto igienizzante e lucidante.

Bagno

La lavanda è perfetta per pulire e profumare il bagno, a partire dall’igiene dei sanitari, delle piastrelle ma anche di mobili e mensole.
Il nostro consiglio è quello di versare qualche goccia di olio essenziale di lavanda nei tubi di scarico e nella tazza del wc per un effetto igienizzante e deodorante.

Vetri e specchi

Brilleranno di certo impiegando quella formula detergente di cui vi abbiamo parlato in precedenza: sapone per piatti, bicarbonato e cinque gocce di olio essenziale alla lavanda. Insomma, volete sì o no far risplendere vetri e specchi?

Camere

Giungiamo ora alle camere da letto, agli armadi e ai cassetti che potete far profumare di buono realizzando e impiegando sacchettini con fiori di lavanda essiccati.

 


Proprio nelle stanze da letto, potete versare qualche goccia di olio di lavanda nelle vaschette dell’umidificatore quando i termosifoni sono accesi. Il profumo di lavanda purifica l’aria e favorisce il rilassamento e il sonno.

 

Oltre a deodorare il vostro ambiente e aver cura dell’igiene, sappiate che la lavanda ha un’influenza positiva sull’umore.