TimGate
header.weather.state

Oggi 19 agosto 2022 - Aggiornato alle 21:00

 /    /    /  Cucina componibile cos'è
Cucina componibile: cosa significa e come modificarla

Cucina- Credit: iStock

COME FARE16 giugno 2021

Cucina componibile: cosa significa e come modificarla

di Melissa Viri

Hai sempre sentito parlare di cucina componibile ma non sai di che si tratti? Leggi qui!

Proseguendo nella lettura di questo articolo potrai avere un'idea chiara del concetto di cucina componibile oltre che avere delle informazioni che ti saranno utili se vuoi modificare alcuni componenti della cucina. Vediamo insieme la cucina componibile: cosa significa e come modificarla.

Cucina componibile: cosa significa

Per cucina componibile si intende una serie di mobili che possono essere combinati tra loro in base alle tue esigenze. Una cucina componibile è infatti composta da una serie di moduli che potrai far combaciare tra loro dopo aver preso bene le misure della stanza dove andrà collocata. I moduli di una cucina componibile hanno infatti diverse dimensioni, ci sono elementi da 15, 30, 45, 60 e 90 cm che potrai adattare per rientrare nello spazio che hai a disposizione.

Cucina componibile: come modificarla

Per arredare la tua cucina con dei moduli componibili il primo passo che devi compiere è quello di prendere le misure della stanza. Una volta appuntate le dimensioni della cucina e preso nota del perimetro della stessa ti basterà recarti presso un rivenditore di cucine per scegliere il modello che preferisci. Quando avrai individuato la cucina che soddisfa il tuo gusto personale e le tue esigenze, dovrai disegnare su carta la cucina, facendo molta attenzione a scegliere i moduli delle dimensioni giuste per rendere funzionale lo spazio a disposizione.

Cucina componibile: come modificare la profondità

Oltre ad avere dei moduli di diverse lunghezza, una cucina componibile ti permette anche di definire la profondità. In linea generale i pensili e i mobili sono profondi 60 cm ma, se hai qualche necessità particolare, potrai optare per una profondità minore che ti permette di avere maggior spazio calpestabile a disposizione.

Conclusioni

Una cucina componibile è una serie di mobili e pensili che calzeranno a pennello sulla stanza grazie all'elevata funzionalità dei moduli che hanno lunghezza e profondità diverse. Potrai scegliere di abbinare un pensile da 90 cm, perfetto per accogliere piatti e bicchieri con uno più stretto da 45 cm che sarà il posto ideale per fungere da piccola dispensa.

 

Puoi anche aggiungere un modulo da 15 cm, nel quale riporre detersivi e strumenti per la pulizia (spugne e panni vari), oltre che optare per dei pensili da 60 cm dove sistemare gli alimenti. Con una cucina componibile potrai adattare i mobili alle tue necessità, senza rinunciare all'aspetto estetico.