TimGate
header.weather.state

Oggi 03 ottobre 2022 - Aggiornato alle 10:49

Prato curato- Credit: iStock

COME FARE13 settembre 2021

Quali attrezzi utilizzare per avere un prato sempre curato

di Barbara Vaglio

Prati verdeggianti e curati, come ottenerli? Con i giusti attrezzi e una dedizione costante

Risvegliare il prato dal torpore invernale, arieggiarlo e rimuovere i residui vegetali che possono soffocare l’erba e impedirne la crescita forte e rigogliosa. Dedichiamo questo articolo agli attrezzi utili e necessari per la cura del prato.

Gli attrezzi indispensabili

L’arieggiatore motorizzato, che può essere elettrico o a scoppio, o l’arieggiatore manuale è un attrezzo di cui non potrete fare a meno per la manutenzione del vostro prato. Serve per dare una bella rinfrescata e rimuovere lo strato di residui vegetali che lentamente soffoca l’erba. La scelta del tipo di arieggiatore, se manuale o meccanizzato, dipende dalla grandezza del prato e conseguentemente dal tempo e dallo sforzo necessario per eseguire il lavoro.

 

Gli estirpatori sono validi aiuti per l’eliminazione delle erbacce, evitano di doversi chinare in terra per estirpare l’erba con le mani e permettono di dimezzare la fatica. Anche il sarchiatore ha il duplice compito di eliminare le erbacce e areare la superficie per permettere una maggiore assimilazione dell’acqua da parte delle radici e rompere così le zolle del terreno con la sua lama o con i denti ricurvi. Non potrete fare a meno, poi, del tagliaerba. Per scegliere quello giusto è importante tener conto della superficie di prato e del tipo di terreno, se è libero o se ha molti ostacoli (come alberi, aiuole, piscine e casette), se è in piano o in pendenza, e infine se avete a disposizione una presa di corrente.