Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Per Conoscere
    • Ricette
    • Sport
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 20 giugno 2021 - Aggiornato alle 05:00
Live
  • 22:05 | Basket, ad Amburgo l’Italia stende anche la Repubblica Ceca 83-71
  • 21:05 | Ewan McGregor e il film sulla scalata dell’Everest
  • 20:38 | Matteo Berrettini è in finale sull’erba del Queen’s
  • 19:09 | Covid: quanti sono i morti, regione per regione
  • 19:03 | MotoGP 2021, Germania: Rossi 'vede nero' per la gara e il 2022
  • 19:02 | Chi vuole, potrà avere la seconda dose di AstraZeneca
  • 17:30 | In Italia 1.197 nuovi positivi su 250mila tamponi. 28 i morti
  • 17:24 | Covid, come ottenere il Green pass sull’app Immuni
  • 17:01 | Iran, il nuovo presidente è l'ultraconservatore Raisi
  • 15:59 | MotoGP 2021, Germania: Zarco centra la pole position al Sachsenring
  • 15:45 | La nuova fondazione di Kate Middleton
  • 15:27 | Il Museo Etnografico di Sassari diventa un atelier
  • 14:13 | Edoardo e Sophie di Wessex festeggiano 22 anni di matrimonio
  • 13:15 | Litosfera: com'è fatta la Terra
  • 12:15 | Filetto di salmone al forno con patate
  • 12:15 | Estate 2021: le soluzioni preferite dagli italiani
  • 12:07 | Ibrahimovic operato al ginocchio
  • 11:56 | Mancini pensa a un po’ di turnover per il Galles
  • 11:45 | Chi è Florin Vitan, tiktoker che sogna di fare l'attore
  • 11:45 | Tabella tempi di cottura sottovuoto bassa temperatura
Salvavita: a cosa serve e cosa si deve fare Elettricista che lavora sull'impianto elettrico - Credit: iStock
COME FARE 8 giugno 2021

Salvavita: a cosa serve e cosa si deve fare

di Melissa Viri

Si tratta di un dispositivo che toglie la corrente non appena riscontra una situazione anomala

La sicurezza dell’impianto elettrico è garantita dal salvavita, un dispositivo che toglie la corrente non appena riscontra una situazione anomala.

Per legge tutte le abitazioni devono esserne dotate per proteggere le persone contro i contatti accidentali con elementi in tensione e salvaguardare l’integrità dell’immobile. Infatti, sebbene il salvavita non garantisca la sicurezza assoluta contro la folgorazione, ne riduce drasticamente il rischio in quanto toglie tensione all’impianto non appena avverte una differenza di potenziale tra le correnti in entrata e in uscita. Ma esattamente cos’è il salvavita e cosa si deve fare quando scatta?

Cos’è il salvavita e come funziona

Il salvavita, conosciuto anche con il nome di interruttore differenziale, è un dispositivo di sicurezza che interviene togliendo la corrente in un lasso di tempo molto breve in presenza di dispersioni di energia o di folgorazione. È formato da un interruttore magnetotermico e da un relè differenziale: il primo ha la funzione di togliere la corrente quando si verificano cortocircuiti e sovraccarichi, il secondo, invece, interrompe il circuito quando l’intensità della corrente in entrata differisce da quella in uscita, per esempio in caso di pericolo dovuto a elettrodomestici difettosi, dispersioni verso terra di corrente, e così via.

Cosa fare se scatta il salvavita

Quando il salvavita scatta, facendo mancare la corrente, occorre innanzitutto capire qual è il problema. Se ad esempio l’interruttore differenziale si apre automaticamente una volta inserito, è possibile che si tratti di dispersione, conseguente a un guasto nell’isolamento dell’impianto, o di cortocircuito, ovvero di un contatto tra i due fili che portano l’elettricità nell’impianto stesso o all’interno dell’elettrodomestico. In questi casi, bisogna scollegare tutti gli elettrodomestici e riaccenderli uno alla volta per individuare quello difettoso, che sarà messo in evidenza dal nuovo scatto. Se però ci sono guasti evidenti, è meglio chiamare un elettricista.

Cosa fare se il salvavita scatta per sovraccarico

Per sovraccarico si intende il superamento del limite massimo di carico consentito a causa dell’accensione di più elettrodomestici simultaneamente. Se si supera il valore di potenza permesso dal contatore, il salvavita scatta, lasciando la casa senza corrente. A questo punto, basta spegnere qualche elettrodomestico prima di riattivare il contatore. Tuttavia, se l’interruttore differenziale scatta spesso, è possibile che la potenza sia insufficiente per le proprie esigenze quotidiane. In tal caso, a meno che non si decida di ottimizzare le risorse disponibili, non resta che richiedere un aumento della potenza contattando il proprio fornitore di energia elettrica.

I più visti

Leggi tutto su Tempo Libero