TimGate
header.weather.state

Oggi 18 agosto 2022 - Aggiornato alle 19:58

 /    /    /  Tango argentino: consigli per imparare a ballare
Tango argentino: consigli per imparare a ballare

Ballerini di tango- Credit: Pexels

COME FARE06 luglio 2022

Tango argentino: consigli per imparare a ballare

di Barbara Vaglio

Abc del tango argentino.

Imparare la struttura del tango è il primo e importante passo da compiere, è come acquisire l’alfabeto. Dopo aver imparato un po’ di combinazioni di passi e figure, si rischia di dimenticarle, per questo conoscere la struttura base del tango può essere molto utile.

Fare pratica, lavorare sulla respirazione e sul radicamento

La pratica del tango è indispensabile per acquisire sempre più familiarità. Non abbiate fretta: il corpo ha tempi più lenti della mente, bisogna, infatti, attendere i suoi tempi di assimilazione. 

 

Non dimenticate, inoltre, di lavorare sul respiro: più la respirazione è ampia, profonda e fluida più l’energia circola nel corpo e i muscoli vengono ossigenati. Anche il ballo ne gioverà, se fate pratica di respirazione il tango diventerà sempre più fluido, morbido e piacevole.

 

Un altro segreto importante riguarda il radicamento ossia lo stare con i piedi per terra. Potrebbe essere utile farsi affiancare da maestri che vi insegnino esercizi di bioenergetica e praticali. In questo modo cambierà completamente il vostro modo di ballare: cambierà la postura, cambierà la sensazione, acquisirete sempre più sicurezza, solidità, equilibrio.

 

Ricordate bene: l’obiettivo primario è quello di trovare il vostro personale modo di ballare il tango. Permettete al vostro corpo di dare una forma al tango, un’impronta, uno stile.