TimGate
header.weather.state

Oggi 14 agosto 2022 - Aggiornato alle 05:00

 /    /    /  TFR: come si calcola, dove e come si vede in busta paga
TFR: come si calcola, dove e come si vede in busta paga

Calcolo TFR e dove è indicato in busta paga - Credit: iStock

COME FARE28 ottobre 2021

TFR: come si calcola, dove e come si vede in busta paga

di Barbara Vaglio

Trattamento di fine rapporto, cos’è, come si calcola e dove è indicato.

In aggiunta allo stipendio mensile, l’azienda deve pagare una retribuzione differita o TFR, somma che viene corrisposta all’atto di cessazione del rapporto di lavoro.
Il calcolo del TFR si ottiene in base alla retribuzione percepita di anno in anno dal lavoratore.

 

Ma cerchiamo di saperne di più in merito al suo calcolo e alle voci che include.

Come si calcola

Il calcolo che permette di ottenere l’accantonamento annuale è il seguente: si deve cioè dividere la “retribuzione annua” per 13,5 (che in pratica corrisponde al 7,41%). Facciamo un esempio: se nel 2019 ho guadagnato complessivamente € 30.000 lordi, avrò un accantonamento per quest’anno di € 30.000 : 13,5 = € 2.222,22.

Voci incluse ed escluse

Nel TFR, oltre allo stipendio base, sono incluse le seguenti voci:

  • lavoro straordinario non occasionale

  • premi di rendimento individuali

  • premio di anzianità o di fedeltà

  • ferie non godute

  • festività non godute

  • trasferte al 50% (quota retributiva)

  • lavoro all’estero

  • lavoro notturno, festivo e domenicale non occasionale

  • indennità di alloggio.

Sono, invece, escluse le seguenti voci:

  • i rimborsi spese

  • le mere liberalità non collegate al rapporto di lavoro (ad esempio il centenario dell’azienda)

  • il valore del servizio mensa (Decreto Legge n. 333/1992, convertito nella legge 359/1992)

  • ogni compenso erogato a titolo occasionale.

Destinazione TFR

Il dipendente può scegliere la destinazione del proprio TFR. Nelle imprese con o fino a 49 dipendenti può scegliere se lasciarlo in azienda o destinarlo a un fondo pensione; se l’azienda per cui lavora ha più di 49 dipendenti il dipendente potrà decidere se destinare il suo TFR a un fondo pensione, al fondo tesoreria INPS.

Queste scelte comportano una rivalutazione del TFR accantonato e una diversa tassazione.

Busta paga: dove è indicato il TFR

Il TFR si trova nella parte bassa della busta paga e normalmente viene indicato quel che si è maturato nel mese e quanto è stato accantonato progressivamente nell’anno. Spesso i cedolini riportano quanto del TFR sia stato maturato nell’anno precedente in una casella con la dicitura “Fondo TFR al 31/12”.