Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 26 settembre 2020 - Aggiornato alle 17:15
Live
  • 17:15 | Torino-Atalanta 2-4, al Toro non basta la doppietta di Belotti
  • 16:48 | Che cosa succede se un alunno o un docente ha sintomi Covid
  • 16:43 | Basket, Serie A 2020/2021: il programma della prima giornata
  • 16:19 | MotoGP 2020, Catalogna: prima pole nella classe regina per Morbidelli
  • 16:09 | Genoa attende esito tamponi, gara con il Napoli alle 18
  • 16:01 | Zuppa di cipolle
  • 15:32 | Pioli: 'Colombo maturo, Ibra? Quando tornerà saremo più forti'
  • 15:11 | Gli Smashing Pumpkins sono tornati con nuove canzoni e una serie animata
  • 14:31 | Fonseca: 'Dzeko? Ci ho parlato, è motivato e domani gioca'
  • 14:30 | Selena Gomez mostra la sua cicatrice
  • 14:21 | "Better", il nuovo singolo di Zayn Malik è su TIMMUSIC
  • 14:17 | Pirlo: 'Dzeko è un pericolo, purtroppo sarà un avversario'
  • 14:05 | Ufficiale: Valentino Rossi ha firmato con la Petronas per il 2021
  • 14:01 | La playlist di TIMMUSIC con i brani dance più hot del momento
  • 14:00 | Un dipinto di Bansky all’asta
  • 13:52 | Playoff NBA: Boston stende Miami in Gara 5 e riapre la Finale a Est
  • 13:43 | Perin positivo al Covid, ha anche la febbre
  • 13:30 | Differenza tra House Music e Dance Music
  • 12:30 | Coronavirus: il punto sulla pandemia
  • 12:30 | Eugenie di York aspetta il primogenito
calcio storico fiorentino tutto quello da sapere Il calcio storico Fiorentino
HOBBY 3 agosto 2020

Calcio storico fiorentino, tutto quello da sapere

di Daniela Melis

Tra le tradizioni più importanti della città di Firenze c’è il Calcio Storico Fiorentino

L’edizione 2020 non si è disputata per l’emergenza coronavirus e l’appuntamento è stato quindi rimandato al 2021, quando i calcianti in costume torneranno a confrontarsi sul campo allestito in una delle più belle piazze di Firenze, Piazza Santa Croce, di fronte ad un pubblico vociante e appassionato.

Il Calcio Storico Fiorentino e le sue tradizioni

Il Calcio Storico Fiorentino è un gioco dalle vecchie tradizioni, ma è anche uno sport ed una guerra.

Molte persone lo conoscono anche con la denominazione di "Calcio in Costume" in quanto i giocatori indossano dei costumi che ricordano quelli tradizionali. Uno sport di squadra che assomiglia a sport che si giocano oggi come il rugby ed il calcio, ma che spesso diviene anche un misto tra lotta libera, pugilato ed arti marziali a causa del grande agonismo che pervade i protagonisti ed alla dine dei vari incontri c’è sempre qualche ferito da curare.

La finale del torneo, che in tutto vede la disputa di tre incontri, si gioca sempre nel giorno del patrono della città, San Giovanni Battista, il 24 giugno, mentre le date delle due semifinali variano di anno in anno ed il sorteggio degli accoppiamenti delle due semifinali viene effettuato nella mattina della domenica di Pasqua quando si celebra anche un’altra cerimonia importante per Firenze, quella dello Scoppio del Carro.

Come complemento alla manifestazione, prima dell’inizio di ogni incontro viene effettuata anche la sfilata del "Corteo Storico della repubblica Fiorentina", che rievoca la resistenza che la città oppose all’assedio da parte del re di Spagna Carlo V nel corso del 1529 e del 1530. Un altro spettacolo da non perdere è quello dell’esibizione dei Bandierai degli Uffizi, che avviene prima delle partite.

Il Calcio Storico Fiorentino, le regole ed i calcianti

Alle semifinali partecipano le squadre in rappresentanza dei quattro rioni storici della città, ognuno con il suo colore, azzurro per il quartiere di Santa Croce, bianco per il quartiere di Santo Spirito, verde per il quartiere di Sn Giovanni e rosso per il quartiere di Santa Maria Novella. Al termine della finale alla squadra vincitrice viene consegnato un "palio" dipinto da un artista cittadino, ed anche un vitello di razza Chianina.

Lo scopo delle formazioni che si affrontano è naturalmente quello di segnare un maggior numero di punti degli avversari, che sono conosciuti come "cacce", durante i 50 minuti della durata di ogni partita. Per questo lungo i due lati corti del campo di gara sono sistemate delle porte nelle quali si deve collocare il pallone per ottenere la "caccia". Secondo la regola se una formazione effettua un tentativo di fare "caccia" ma il pallone passa sopra alla porta, la squadra avversaria si vede assegnare una "mezza caccia". In caso di parità al termine dei 50 minuti di gioco si procede ad oltranza fino a quando non viene segnata la prima "caccia" oppure la prima "mezza caccia".

Ogni formazione è costituita da un totale di 27 giocatori, e nel corso delle partite non si possono effettuare delle sostituzioni. I "calcianti" sono divisi in vari ruoli, chiamati "datori indietro" i moderni portieri, "datori innanzi", i terzini, "sconciatori" i mediani e "corridori" o "innanzi", gli attaccanti. In molte occasioni, proprio a causa della mancanza di sostituzioni e delle possibili espulsioni, le squadre finiscono la gara con un numero inferiore di calcianti.

Leggi tutto su Tempo Libero