TimGate
header.weather.state

Oggi 11 agosto 2022 - Aggiornato alle 23:00

 /    /    /  Come fare stretching la mattina?
Come fare stretching la mattina?

Una ragazza sul letto fa stretching appena sveglia- Credit: iStock

HOBBY21 giugno 2022

Come fare stretching la mattina?

di Daniela Melis

La mattina è del tutto normale svegliarsi con i muscoli contratti, spesso anche con dei dolori diffusi, come quelli alla schiena. Per alleggerire questo senso di intorpidimento, è bene risvegliare dolcemente i muscoli, eseguendo un semplice stretching. Ecco come fare stretching la mattina, addirittura senza alzarsi dal letto.

Le caratteristiche dello stretching mattutino

 

Lo stretching è quell’attività di “stiramento” e allungamento che si svolge dopo ogni allenamento. Tuttavia è bene eseguirlo anche la mattina, per risvegliare i muscoli. La caratteristica dello stretching mattutino deve essere una e solo una: dolcezza. Molti esercizi, per ampliare proprio la dolcezza, anche nel risveglio, si possono eseguire anche sul letto. Miglior modo per iniziare una giornata.

 

Allungamento sul letto

 

Un esercizio di stretching da fare la mattina al risveglio riguarda la tipica posizione a stella marina. Basterà, infatti, aprire e distendere gambe e braccia, ponendosi a forma di X. Cercando di allungare dolcemente gli arti, si resta in posizione per almeno dieci secondi. Sarebbe bene ripetere l’esercizio almeno per cinque volte.

 

Col tappetino

 

Lo stretching al mattino si può fare anche sul tappetino. Un esercizio molto dolce è quello della “posizione fetale”. Basterà mettersi sul tappetino sedendosi sui talloni. Da qui si allungano le braccia in avanti. La distensione sarà totale. Simile è lo stretching a pancia in su, accovacciandosi tenendo le ginocchia sul petto e stringendo le gambe con le braccia.