TimGate
header.weather.state

Oggi 16 agosto 2022 - Aggiornato alle 03:00

 /    /    /  Il bowling, perché fa bene allo spirito
Il bowling, perché fa bene allo spirito

Ragazzi che giocano a bowling- Credit: iStock

HOBBY04 gennaio 2020

Il bowling, perché fa bene allo spirito

di Melissa Viri

Molti non sanno che questo gioco, ;essendo un vero e proprio sport, può portare benefici al ;corpo e alla ;mente

C’è chi lo pratica come un semplice passatempo serale con gli amici, altri invece giocano in competizioni anche nazionali. Cerchiamo però, di capire di più su questo sport così curioso ma così coinvolgente.

 

I benefici del bowling

Questo sport può essere un buon alleato della nostra mente. Infatti aiuta a rilassare il corpo e a liberare il soggetto dallo stress. Tale condizione ovviamente, migliora l’ossigenazione delle cellule cerebrali. Normalmente si gioca a bowling di sera, proprio per staccare dalla routine lavorativa ed eliminare tutta la tensione nervosa accumulata durante il giorno.

 

Anche il fisico beneficia del bowling. Ad essere sollecitati sono i muscoli delle braccia, la schiena e le gambe. Queste, supportando il peso della palla e agevolando il movimento rotatorio del braccio, tende a rafforzarle. Si tratta di una vera e propria stimolazione della massa muscolare. Questa è importante perché tende a scolpire addominali, fa dimagrire e tonifica il corpo.

 

Il bowling agisce anche sulla coordinazione motoria. Infatti, per giocare a bowling è necessario che i movimenti delle gambe e delle mani siano collegati tra di loro. In questo modo il movimento del corpo si perfeziona ma anche i riflessi.

 

Anche se il bowling viene praticato generalmente in squadre, si può anche scegliere di giocarci da soli. Si preferisce la formazione di squadre per poter allargare la propria cerchia di amici ma anche agevolare la socializzazione.

 

Norme generali di gioco

In una partita a bowling, i dieci birilli sono tutti numerati e divisi per file e si gioca in frazioni. Ogni giocatore tira due palle in ciascuna delle prime nove frazioni, a meno che non faccia uno strike. Il giocatore che raggiunge lo strike alla decima frazione, lancia tre bocce per poter concludere la partita.

 

Il tiro viene considerato regolare se la palla viene lasciata dal giocatore e attraversa la linea di fallo per entrare nell’area prevista per il gioco. Se il tiro non viene annullato per alcune circostanze specifiche di regolamento, deve essere segnato in modo appropriato.