TimGate
header.weather.state

Oggi 16 agosto 2022 - Aggiornato alle 22:00

 /    /    /  Kickboxing: cinture e allenamento
Kickboxing: cinture e allenamento

Kickboxing, le cinture come nel karate- Credit: iStock

HOBBY01 ottobre 2021

Kickboxing: cinture e allenamento

di Melissa Viri

Cinture, colore e grado d'esperienza proprio come nel karate. Scopriamo di più sulla tecnica della kickboxing.

La kickboxing fa parte delle arti marziali e consiste in una combinazione di tecniche da effettuare con le braccia e con le gambe, a differenza della boxe che permette l'uso dei soli arti superiori. Le cinture, che definiscono il grado di esperienza di un combattente, sono pressoché identiche a quelle utilizzate nelle arti marziali orientali, in particolar modo a quelle del karate che presentano praticamente le stesse colorazioni.

 

Si parte dalla cintura bianca e si esegue il primo esame per ottenere la gialla; quindi si prosegue con la cintura arancione, quella verde, la blu, per poi terminare con la marrone e infine quella nera, che successivamente verrebbe suddivisa in ulteriori gradi (primo, secondo, terzo e così via), sempre in base agli esami effettuati e all'esperienza di ogni singolo combattente.

Come avviene l'allenamento nella Kickboxing

La Kickboxing prevede una preparazione che si suddivide in tre fasi distinte e precisamente:

- tecnica: consiste nella spiegazione e nell'apprendimento delle tecniche che hanno lo scopo di ampliare il bagaglio motorio di ogni combattente;

 

- preparazione fisica: si tratta di eseguire una serie di esercizi con il fine di migliorare le prestazioni del corpo: si allena la forza esplosiva, la resistenza al massimo sforzo (detta lattacida) e la resistenza aerobica;

 

- combattimento: in questa fase si mette in pratica il lavoro svolto per poi arrivare alle gare con un'adeguata preparazione.

La metodologia nell'allenamento della Kickboxing

Il rispetto delle fasi che contraddistinguono l'allenamento della Kickboxing passa attraverso una metodologia di base che prevede l'utilizzo di adeguati strumenti; nella fattispecie indichiamo i sacchi e i colpitori, quest'ultimi suddivisi a loro volta nei seguenti attrezzi:

- scudi, che insieme ai paracoscia a essi abbinati sono utili per allenare i low kicks;

 

- focus, strumenti grandi come una mano che permettono di preparare le tecniche di pugilato;

 

- cintura, studiata per allenare i colpi al tronco.

La tecnica a coppie e lo sparring

La Kickboxing prevede anche l'adozione della tecnica a coppie, un combattimento dove a turno due combattenti eseguono una serie di tecniche specifiche a scopo didattico; il sistema è molto valido in quanto è un'anteprima del combattimento ufficiale e permette di mettere in pratica quanto imparato durante le fasi precedentemente descritte.

 

Lo sparring contraddistingue invece il combattimento libero; si tratta di uno step successivo nel quale si simula una gara vera e propria. In tal caso i contendenti utilizzano tecniche a piacimento sia di attacco che di difesa con lo scopo di aggiudicarsi la sfida.