Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie Clicca Qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

menu
Oggi 25 maggio 2020 - Aggiornato alle 08:18
Live
  • 10:30 | Perché non facciamo più tamponi?
  • 10:13 | Pinterest piace alle italiane, ma le aziende non sanno usarlo
  • 09:55 | Luciano Violante a TIM Operazione Risorgimento Digitale
  • 09:00 | Gli incendi più vasti della storia
  • 09:00 | Chi è Zoizi, artista indie-pop autore di “Odore”
  • 09:00 | I 3 calciatori più pagati al mondo
  • 09:00 | I geranei e le loro regole
  • 09:00 | Il Diavolo veste Prada: le citazioni più belle di Miranda Priestley
  • 09:00 | Ritorno in Spa: benessere in sicurezza per la fase 2
  • 09:00 | Videogame, chi dice che i vampiri non possono combiere buone azioni?
  • 05:00 | Le prime pagine dei giornali di lunedì 25 maggio 2020
  • 23:58 | Recovery Fund oltre i mille miliardi, settimana cruciale
  • 22:00 | Il libro che potrà distruggere Andrea di York
  • 21:30 | Coronavirus: il punto sulla pandemia
  • 20:01 | Nba verso la ripresa della stagione a luglio nella “bolla” Disney World
  • 18:15 | Pamela Petrarolo aspetta un figlio
  • 18:13 | A Roger Federer non “manca poi così tanto il tennis”
  • 16:33 | Queen, Brian May e l'infortunio: "Il dolore ha paralizzato la mia mente"
  • 16:23 | L'intensa prima pagina del "New York Times"
  • 16:03 | Twitter: fake news sul coronavirus diffuse prevalentemente da robot
alfa-romeo-giulia-stelvio-quadrifoglio - Credit: Alfa Romeo media
auto 19 maggio 2020

Alfa Romeo, ecco le nuove Giulia e Stelvio Quadrifoglio

di Pierfrancesco Catucci

La presentazione in occasione del 110º compleanno dell’azienda

Uno spirito dinamico resta tale anche in un momento in cui i fatti impongono una pausa rispetto ai consueti ritmi serrati, ed è per questo che Alfa Romeo non rinuncia a presentare i propri modelli più prestazionali pur senza allontanarsi da casa.

Il marchio, che quest’anno celebra i 110 anni dalla sua fondazione, svela i 510 cavalli del 2.9 V6 Bi-Turbo di Giulia e Stelvio Quadrifoglio che scalpitano per mostrarsi in una veste nuova che arricchisce performance da supercar con inediti contenuti dedicati e molteplici upgrade in termini di tecnologia, connettività e sicurezza.

 

Il rinnovamento della gamma si completa con questo concentrato di ricercate soluzioni tecniche e prestazionali, vetture che rappresentano la più raffinata espressione di un design funzionale e tipicamente italiano, in pieno stile Alfa Romeo. Le prestazioni, ai vertici della categoria, sono assicurate dal potente propulsore 2.9 V6 Bi-Turbo, realizzato interamente in alluminio e capace di sprigionare ben 510 CV e 600 Nm di coppia massima a 2.500 giri/min, scaricati a terra grazie al sistema AlfaTM Active Torque Vectoring coadiuvato, su Stelvio Quadrifoglio, dall’innovativo sistema di trazione integrale Q4.

 

Il cambio automatico ad 8 rapporti è calibrato per ottimizzare fluidità, comfort e facilità di guida in tutti gli ambiti di utilizzo, ma è in modalità RACE che esprime tutto il suo potenziale, con cambiate fulminee in soli 150 millisecondi. Numerosi sistemi funzionali al piacere di guida equipaggiano ogni Quadrifoglio per offrire la più autentica e coinvolgente esperienza al volante: le sospensioni attive Alfa TM Active Suspension, il selettore AlfaTM DNA Pro con modalità RACE, l’AlfaTM Active Aero splitter su Giulia, coordinati e adattati in tempo reale dall’unità di controllo AlfaTM Chassis Domain Control, che consente alla vettura e al guidatore di avere sempre le condizioni ideali per sfruttare appieno le eccezionali prestazioni di Giulia e Stelvio Quadrifoglio.

 

La colonna sonora che accompagna l’esperienza di guida del cliente Quadrifoglio è garantita da un sistema di scarico Dual mode a quattro uscite che nella modalità Race diventa più aggressivo e coinvolgente. Ea partire dal model year 20, il cliente avrà la possibilità di equipaggiare Giulia e Stelvio Quadrifoglio di un nuovo sistema di scarico Akrapovič, sempre dual mode, realizzato in titanio con codini in carbonio e caratterizzato da una timbrica ancora più ricercata.

Leggi tutto su Tempo Libero