Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 26 settembre 2020 - Aggiornato alle 17:37
Live
  • 17:15 | Torino-Atalanta 2-4, al Toro non basta la doppietta di Belotti
  • 16:48 | Che cosa succede se un alunno o un docente ha sintomi Covid
  • 16:43 | Basket, Serie A 2020/2021: il programma della prima giornata
  • 16:19 | MotoGP 2020, Catalogna: prima pole nella classe regina per Morbidelli
  • 16:09 | Genoa attende esito tamponi, gara con il Napoli alle 18
  • 16:01 | Zuppa di cipolle
  • 15:32 | Pioli: 'Colombo maturo, Ibra? Quando tornerà saremo più forti'
  • 15:11 | Gli Smashing Pumpkins sono tornati con nuove canzoni e una serie animata
  • 14:31 | Fonseca: 'Dzeko? Ci ho parlato, è motivato e domani gioca'
  • 14:30 | Selena Gomez mostra la sua cicatrice
  • 14:21 | "Better", il nuovo singolo di Zayn Malik è su TIMMUSIC
  • 14:17 | Pirlo: 'Dzeko è un pericolo, purtroppo sarà un avversario'
  • 14:05 | Ufficiale: Valentino Rossi ha firmato con la Petronas per il 2021
  • 14:01 | La playlist di TIMMUSIC con i brani dance più hot del momento
  • 14:00 | Un dipinto di Bansky all’asta
  • 13:52 | Playoff NBA: Boston stende Miami in Gara 5 e riapre la Finale a Est
  • 13:43 | Perin positivo al Covid, ha anche la febbre
  • 13:30 | Differenza tra House Music e Dance Music
  • 12:30 | Coronavirus: il punto sulla pandemia
  • 12:30 | Eugenie di York aspetta il primogenito
luglio-mercato-moto-crescita - Credit: pixabay
moto 4 agosto 2020

A luglio il mercato delle moto cresce del 26%

di Pierfrancesco Catucci

Ottimi i dati diffusi dall’associazione dell’industria di settore

Cresce la voglia di moto, scooter e ciclomotori in Italia.

I dati di vendita delle due ruote a motore di luglio fanno registrare ancora un aumento a doppia cifra, con un +25,7% sullo stesso mese del 2019. Il presidente di Ancma (L’Associazione nazionale ciclo motociclo e accessori) Paolo Magri parla di “una crescita per certi versi inaspettata, segno di un’interessante attitudine degli italiani verso le due ruote non solo per passione e per un rinnovato desiderio di svago, ma anche come strumento di mobilità individuale fruibile, veloce e sostenibile”.

 

“Va considerato – prosegue – che il lockdown ha interrotto il mercato nel momento di massima vitalità, ma l’andamento positivo di questi ultimi due mesi di ripresa è significativo e dà fiducia al settore e a tutta la filiera, anche se riduce solo parzialmente l’impatto su un 2020 che segna un -4,63% nelle immatricolazioni: l’autunno fa ancora paura. Questi risultati sono stati ottenuti anche grazie agli importanti sforzi economici che le case e la rete di vendita hanno sostenuto per tenere viva la domanda, introducendo politiche commerciali aggressive in un contesto di grave crisi e incertezza”.

 

Il mercato di luglio

Nel corso del mese il totale immatricolato (veicoli con cilindrata superiore a 50cc) raggiunge quota 36.824, facendo di luglio il secondo mese per vendite del 2020 dopo giugno: l'incremento rispetto allo stesso periodo del 2019 è del 24,59%. Il mercato del targato è trainato, ancora una volta, dalle moto, che fanno segnare un aumento del 31,11%, pari a 15.040 veicoli venduti; seguono gli scooter con 21.751 pezzi, corrispondenti ad una crescita del 20,48%rispetto a luglio 2019. In positivo anche i ciclomotori, che fanno registrare 3.281 pezzi venduti, equivalenti ad un incremento del 17,3% sull'anno precedente; complessivamente il totale mercato nel mese di luglio fa segnare una crescita del 25,7%, corrispondente a 40.105 veicoli immessi sul mercato.

 

Primo semestre

Passando al dato cumulato (gennaio-luglio 2020), i primi sette mesi dell'anno registrano un significativo recupero nella perdita dei volumi dovuta al Covid-19, con un calo delle vendite pari a -14,63% per un totale di 143.746 veicoli. Analogo l'andamento di moto e scooter, con le prime che fanno segnare una perdita del 15,29%, corrispondente a 63.027 veicoli venduti e i secondi che si attestano a 80.587 unità, pari a una flessione del 14,10%. I ciclomotori totalizzano 11.264 pezzi venduti, corrispondenti a un calo del 9,37%.

 

Positivo l’elettrico

Prosegue l'ottima performance del mercato elettrico, che nei primi sette mesi dell'anno tocca la quota di 4.700 veicoli venduti e un incremento pari al 67,9% rispetto allo stesso periodo del 2019. Le novità normative introdotte dalla conversione in legge del decreto crescita e da poche ore entrate in vigore – in particolare, la cancellazione dell'obbligo di rottamazione e l'aumento dei contributi saliti fino a 4.000 euro in caso di rottamazione di un veicolo termico – lasciano prevedere un’ulteriore accelerazione del segmento a partire dal prossimo mese.

 

Analisi per cilindrata

Negli scooter la classe regina è quella dei 125cc con 29.935 veicoli venduti, pari a una flessione del 15,55%. Seguono a breve distanza gli scooter con cilindrata compresa tra 300cc e 500cc con 29.379 pezzi e un calo del 17,02%. Buona la performance dei 150-250cc, che perdono “solo” l'11,76%, mentre hanno già recuperato le perdite del lockdown i maxi scooter con più di 500 di cilindrata, che fanno registrare +0,8% pari a 7.918 veicoli immessi sul mercato.

 

Nelle moto conservano la prima posizione le cilindrate superiori a 1.000cc con 15.395 veicoli venduti pari a una flessione del 15,35%. Molto più marcato il calo delle cilindrate 800-1.000 che fanno segnare un -28,35% con 15.325 veicoli immessi sul mercato. Al terzo posto le moto 650-750cc che hanno sostanzialmente già recuperato i volumi dello scorso anno (-0,58%), con 11.943 mezzi venduti. Analoghi i volumi delle 300-600cc con 11.608 veicoli e una perdita dell'11,4%. Le 125cc targano 7.137 mezzi, corrispondenti ad una flessione del 13,11%. Chiudono in crescita le cilindrate 150-250cc con 1.757 pezzi venduti e una performance del +2,98%

 

Analisi per segmenti

Si confermano in prima posizione le naked con 24.613 veicoli targati pari ad un calo del 13,83%. Seguono a breve distanza le enduro stradali, che fanno segnare una flessione del 13,96% corrispondente a 22.630 moto immatricolate. Al terzo posto le moto da turismo, con 7.744 pezzi e una perdita del 18,04% rispetto ai primi sette mesi dell'anno precedente. Le custom fanno registrare un calo più significativo, che si attesta a -23,59% pari a 2.993 veicoli. Chiudono le sportive con 2.914 targature e una flessione del 15,95% e la trial/supermotard, con 2.182 pezzi e un calo del 21,9%.

Leggi tutto su Tempo Libero