TimGate
header.weather.state

Oggi 12 agosto 2022 - Aggiornato alle 12:00

La capitale dell'Islanda- Credit: iStock

VIAGGI09 gennaio 2022

Cosa vedere in Islanda

di Francesca Ceriani

Non solo i geyser: ecco cosa vedere durante un viaggio in Islanda.

L’Islanda è famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e le sue bellezze naturali. Terra ricca di geyser e celebre per lo spettacolo dell’aurora boreale, che attira ogni anno milioni di turisti, questo Paese ha molto da offrire: sorgenti termali dove immergersi e rilassarsi, vulcani ancora attivi, maestosi ghiacciai e imponenti cascate. Lasciatevi incantare dai paesaggi fiabeschi e ammirate i contrasti che questo posto regala ai suoi visitatori. Ecco cosa vedere durante un viaggio in Islanda.

 

Cosa vedere in Islanda: la capitale

Prima di perdervi tra le bellezze naturali islandesi, visitate la capitale più a nord del mondo, Reykjavík. Una delle principali attrazioni è la chiesa Hallgrimur, dalla cui sommità si gode di una vista pazzesca. Ci sono poi i musei del centro storico e una vita notturna molto animata: Reykjavík, infatti, vanta una scena artistica e musicale molto vivace.

 

Cosa vedere in Islanda: il Circolo d’oro

Il Circolo d’oro, una delle mete più gettonate, comprende, a pochi chilometri dalla capitale, tre delle attrazioni principali dell’Islanda: il Parco Nazionale di Thingvellir, il geyser di Geysir e la cascata di Gullfoss. Il parco offre spettacoli naturali unici al mondo: il consiglio è di arrivare presto al mattino e godervi l’alba. Il geyser più famoso del Paese, il Geysir, dà il nome a tutti gli altri: oggi non erutta più. Non appena vi avvicinerete sentirete un fortissimo odore di zolfo. A poca distanza da Geysir si trovano dei getti più piccoli che eruttano regolarmente ogni 4-8 minuti. L’ultima tappa del Golden Circle è la cascata di Gullfoss, una delle più impressionanti del Paese. La cascata, formata da due salti, si trova in un canyon molto stretto e profondo.

 

 

Cosa vedere in Islanda: le altre attrazioni naturali

Oltre alla famosa cascata di Gullfoss, non perdetevi lo spettacolo delle cascate Seljalandsfoss e Skógafoss e della cascata nera di Svartifoss. Bellissimo il promontorio di Dyrholaey, tra l’oceano e la spiaggia nera Reynisfjara. Dalla spiaggia potrete ammirare due faraglioni che si gettano nelle acque del mare. Il ghiacciaio Svínafellsjoköull vi sorprenderà per il colore azzurro acceso dei suoi ghiacci, mentre sulla penisola di Snæfellsnes ospita un vulcano e un ghiacciaio che vale la pena visitare. Rilassatevi nelle acque termali della Blue Lagoon, una Spa a cielo aperto. A Husavik potrete invece organizzare un tour di whale watching, per osservare le balene; per entrare davvero in contatto della natura avventuratevi alla scoperta dei fiordi orientali, molto distanti dalla capitale e in una zona scarsamente popolata. Infine, se andrete in Islanda tra settembre e metà aprile e se sarete fortunati, potrete godere dello spettacolo dell’aurora boreale.