TimGate
header.weather.state

Oggi 12 agosto 2022 - Aggiornato alle 19:00

Il fiume Taiga nella foresta di Komi- Credit: iStock

VIAGGI07 dicembre 2021

Foresta vergine di Komi: dove si trova e come visitarla

di Francesca Ceriani

La Foresta vergine di Komi è patrimonio mondiale dell’Unesco.

La Foresta vergine di Komi si trova nella parte settentrionale della catena montuosa degli Urali, in Russia, nella Repubblica dei Komi. Dichiarata patrimonio mondiale dell’Unesco nel 1995, questa foresta offre ai visitatori una natura rigogliosa: i suoi 32.800 km² la rendono la più ampia foresta vergine in Europa. Questa foresta fa parte dell’ecosistema della taiga russa e ospita specie vegetali come pecci, abeti e larici siberiani, pioppi, betulle, oltre a mammiferi tipo renne, zibellini, lepri e furetti. In totale, qui vivono più di 40 specie di mammiferi, 204 di uccelli e 16 specie di pesci.

 

 

Foresta vergine di Komi: come visitarla

Oltre a una flora e una fauna variegate, la foresta è sede di laghi e fiumi naturali: per oltre 50 anni è stata monitorata in quanto fornisce una testimonianza preziosa dei processi naturali tipici della taiga. La foresta vergine di Komi è di difficile esplorazione: addentrarsi nelle due aree protette che la compongono, infatti, non è un’impresa semplice. Ma le attrazioni che si trovano al suo interno sono spettacolari.

 

 

Cosa fare nella foresta di Komi

Nella foresta, infatti, potrete fare rafting ed esplorare i corsi d’acqua in canoa. C’è poi la possibilità di fare arrampicate e, se vi interessa la storia, la foresta ha anche un interesse archeologico: qui è stato rinvenuto uno dei siti più settentrionali del Paleolitico superiore.