TimGate
header.weather.state

Oggi 07 ottobre 2022 - Aggiornato alle 18:12

Uomo su un cammino- Credit: Pexels

VIAGGI25 settembre 2021

I cammini più belli da fare in Europa

di Francesca Ceriani

Viaggiare a piedi è un modo alternativo per scoprire i posti: ecco i cammini più belli da fare in Europa.

I cammini più belli da fare in Europa sono tanti e di varia natura. Vediamo dove si trovano e come sono fatti.

Viaggiare a piedi

Viaggiare a piedi è certamente un modo alternativo per scoprire i posti che si vogliono visitare. Ci vogliono solo spirito di adattamento, un pizzico di allenamento e uno zaino in spalla, lascando a casa il superfluo. L’Europa, sin dall’antichità meta di pellegrinaggi, è ricca di cammini tutti da esplorare. Scoprire il Vecchio Continente a piedi consente di viaggiare in maniera essenziale e sostenibile, entrando in pieno contatto con i luoghi visitati, con la natura circostante e con le persone del luogo.

 

Se state pensando di scoprire l’Europa a piedi, sappiate che esistono cammini di ogni tipologia. Oltre agli itinerari spirituali, ci sono quelli a tu per tu con la natura, i trekking, i percorsi in montagna e quelli al mare, ce n’è davvero per tutti i gusti.

I cammini più belli da fare in Europa: i più famosi

Uno dei cammini più belli da fare in Europa si trova in Italia: la millenaria via Francigena è un itinerario storico-religioso lungo 1.800 chilometri, diviso in 105 tappe, che porta da Canterbury a Roma, alla tomba di San Pietro. Lungo l’itinerario si attraversano la Francia, la Svizzera e l’Italia.

 

Il cammino più famoso d’Europa, però, è certamente quello di Santiago di Compostela. Ne esistono sei varianti: il cammino portoghese, il cammino francese (quello più popolare), il cammino del Nord, la Via della Plata, il cammino Primitivo e il cammino Sanabrese. Più di 300.000 persone percorrono ogni anno gli 800 chilometri che compongono il sentiero.

 

L’itinerario, da ovunque si parta, conduce fino alla cattedrale di San Giacomo Apostolo a Compostela (Spagna) e può essere suddiviso in 30-40 tappe. La particolarità di questo cammino spirituale, che potrete percorrere a piedi ma anche in bici o a cavallo, è che si dorme, a prezzi modici, negli alberghi convenzionati. Si tratta di strutture pensate appositamente per i pellegrini e spesso gestite da volontari.

I cammini più belli da fare in Europa: i meno turistici

Molto suggestiva anche la Rota Vicentina, un itinerario in Portogallo in due versioni: il primo, lungo 240 chilometri, con partenza da Santiago do Cacem e arrivo a Cabo de Sao Vicente, mentre il secondo è lungo la metà e conduce da Porto Covo a Odeceixe, passando per la zona costiera del Paese. Tra i cammini più belli da fare in Europa troviamo anche l’England Coast Path, nel Regno Unito.

 

Si tratta del percorso costiero tracciato più lungo del mondo, per un totale di circa 4.500 chilometri. Si snoda lungo tutta la costa britannica, patendo dai confini con Scozia e Galles. Lungo il percorso si attraversano meravigliose spiagge, villaggi di pescatori e si possono ammirare castelli e animali selvatici. Il percorso è diviso in quattro settori (nord-est, nord-ovest, sud-est e sud-ovest) e offre un’ampia gamma di strutture ricettive.

 

In Scozia, invece, si trova la West Highland Way, lunga 154 chilometri. Questo cammino collega Milngavie a Fort William, nelle Highlands scozzesi, e vi consentirà di ammirare i meravigliosi paesaggi di questo Paese. Per gli amanti del Nord Europa, c’è il St. Olav Ways, i percorsi di pellegrinaggio della Norvegia. Gli otto itinerari portano tutti alla Cattedrale di Nidaros, a Trondheim, dove sono custodite le spoglie di Olav il Santo.

 

Infine, la Germania, con il Westweg Trail. Questo percorso di 285 chilometri attraversa la Foresta Nera, nel sud ovest del Paese, al confine con la Francia. Si parte da Pforzheim e si arriva a Basilea, città affacciata sul Reno in territorio svizzero.