TimGate
header.weather.state

Oggi 03 ottobre 2022 - Aggiornato alle 14:00

Delle spezie in un souq- Credit: iStock

VIAGGI23 agosto 2022

La via dell'incenso: alla scoperta di un percorso storico

di Francesca Ceriani

I profumi e i paesaggi di questa antica rotta tra mondo arabo e mondo mediterraneo sono unici.

La via dell’incenso è un antico percorso che attraversa l’Arabia Saudita e conduce fino al Mar Mediterraneo.

 

 

La via dell’incenso: le origini

La via dell’incenso, oggi Patrimonio dell’umanità Unesco, è un’antica rotta commerciale: tra il III secolo a.C. e il II secolo d.C. costituì la rotta più importante per gli scambi tra Egitto, Medioriente e India. Questo itinerario serviva a collegare i Paesi affacciati sul Mar Mediterraneo con le località arabe per gli scambi di incenso, mirra e spezie. L’importanza di questa linea andò a svanire quando Romani e Greci iniziarono a usare rotte marittime per i loro commerci con l’India. Percorrere la via dell’incenso non era semplice: si attraversa un territorio impervio, dove i pericoli erano sempre dietro l’angolo. Il viaggio, condotto con cammelli e carovane, durava circa sei mesi e si sviluppava lungo una cinquantina di tappe. Percorrere oggi questo itinerario, di circa 2.400 chilometri, significa fare un salto indietro nella storia, alla scoperta dei misteri del deserto. 

 

 

La via dell’incenso: l’itinerario

La via dell’incenso parte dall’Arabia Saudita, con tappe a Medina e Dedan. Da qui, si raggiunge la Giordania: la leggendaria e meravigliosa città di Petra, per poi proseguire lungo quella che ancora oggi è chiamata la Strada dei Re. La rotta prosegue poi in direzione Mar Mediterraneo: si prosegue quindi verso la Palestina e poi si entra in Israele, dove le carovane un tempo attraversavano il deserto del Negev. Spoglio e disabitato, questo deserto in passato era il tratto più significativo della via dell’incenso. Da qui si può prendere un autobus per raggiungere le fortezze nabatee di Mamshit, Shivta e Avdat. Qui, dopo aver intrapreso una faticosa salita per raggiungere la città sulla collina, ammirerete imponenti rovine e un panorama mozzafiato. La tappa finale è Gaza.