TimGate
header.weather.state

Oggi 26 maggio 2022 - Aggiornato alle 16:00

I tipici tram di Lisbona- Credit: Pexels

VIAGGI17 gennaio 2022

Lisbona, quando andare e cosa vedere

di Francesca Ceriani

La primavera e l’autunno sono i periodi migliori per visitare Lisbona.

Lisbona, splendida capitale del Portogallo, è una città europea visitabile tutto l’anno. Le estati sono però molto calde, mentre gli inverni, pur presentando un clima mite, possono essere piovosi. Se volete visitare questa città, quindi, la fine della primavera e l’inizio dell’autunno sono i periodi migliori. I turisti solitamente affollano la città e le spiagge tra giugno e settembre, con picchi tra luglio e agosto per il turismo balneare. A fine primavera e a inizio autunno, invece, il numero di turisti cala ma il clima è ancora ideale per girare tra le strade della capitale portoghese e scoprire le sue bellezze. A inizio giugno, inoltre, la città si colora e si anima più del solito in occasione della Festas Santos Populares.

 

 

Cosa vedere a Lisbona

Affacciata sull’Oceano Atlantico, Lisbona attira ogni anno migliaia di turisti da tutto il mondo. Simbolo della città sono i suoi caratteristici tram gialli: salendo a bordo potrete osservare le strade cittadine e le meraviglie di Lisbona da una prospettiva del tutto inedita. Partite dall’Alfama, il quartiere più antico di Lisbona e anche il più malinconico, con le facciate stinte delle case e gli ‘azulejos’ (le piastrelle smaltate, tipiche del Portogallo) sbiaditi. Camminate tra i vicoli del quartiere e non perdete una visita al Museo del Fado. Potete girare l’Alfama salendo a bordo di un tram giallo della linea 28. Visitate poi il Castello di Sao Jorge, dalla cui sommità potrete godere di una veduta pazzesca su Lisbona.

 

Altri quartieri di Lisbona

Proseguite poi scoprendo altri due quartieri: la Baixa, cuore pulsante della città dove si trovano anche la piazza Rossio e Praca do Commercio (la piazza più grande dove si affaccia il Palazzo Reale Ribeira), e il Bairro Alto, centro della movida. Imperdibili il Duomo e il complesso del Convento do Carmo, formato da un monastero romanico e una chiesa, risalenti al 1398 e danneggiati dal terremoto del 1755. Nel quartiere di Belém, invece, si trovano la Torre omonima e il Monastero dei Jerònimos. La vista più bella della città si ha dal belvedere Miradouro de Santa Luzia.