Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 13 maggio 2021 - Aggiornato alle 02:00
Live
  • 07:01 | Basket, Serie A: playoff al via, il programma dei quarti di finale
  • 01:30 | Internazionali di Roma, Sinner lotta ma vince Nadal
  • 00:01 | MotoGP, Dovizioso sui test con Aprilia: possibile tris a Misano
  • 00:01 | Post “seriali” contro Sergio Mattarella online: 11 indagati
  • 22:50 | Il Milan ha vinto 7-0 in casa del Torino
  • 20:34 | Covid, la variante indiana è arrivata in 44 paesi
  • 19:26 | Migranti, il piano del governo per l’estate
  • 19:09 | “Dirty Lines”, la serie Netflix sulle prime linee erotiche
  • 18:56 | Giro d’Italia 2021, quinta tappa all’australiano Caleb Ewan
  • 18:55 | Lo Zelig torna per festeggiare 35 anni di risate
  • 18:00 | Covid, in Italia altri 262 morti
  • 17:45 | La regina Elisabetta all’apertura del Parlamento
  • 16:30 | Draghi: 'Sulle riaperture ci sarà un approccio graduale'
  • 16:00 | Milano, il nuovo progetto di Piazzale Loreto
  • 15:19 | L'effetto del vaccino su chi ha già avuto il Covid
  • 15:00 | Gianluigi Buffon, addio alla Juve (ma non al calcio)
  • 14:47 | Con la mascherina peggiorano i problemi alla pelle
  • 14:36 | Covid, il vademecum sull'uso della mascherina d'estate
  • 14:25 | Elodie: altezza, età e fidanzati della cantante di Amici
  • 14:16 | Nilufar: età, altezza e biografia della vip
VIDEO Matera, una città ricca di storia
La città di Matera fotografata all'alba - Credit: iStock
VIAGGI

Matera, una città ricca di storia

di Francesca Ceriani

Matera è una città antichissima: i suoi sassi sono Patrimonio mondiale dell’Unesco.

Una delle più antiche città del mondo

È una città antichissima, una delle più antiche del mondo: Matera è ricca di storia e cultura.

Il suo territorio testimonia insediamenti sin dal Paleolitico e nei dintorni sono state individuate zone preistoriche con interessanti ritrovamenti archeologici.

 

I suoi caratteristici sassi sono Patrimonio mondiale dell’Unesco e la città, capoluogo di provincia della Basilicata, nel 2019 è stata capitale europea della Cultura. Ancora oggi Matera è la città più antica d’Italia e la terza più antica al mondo. 

La storia di Matera

La città è sorta in un’area rupestre e si è sviluppata in un rapporto quasi di simbiosi con la roccia stessa. In diverse grotte sono stati ritrovati oggetti risalenti all’epoca paleolitica, che testimoniano la presenza di insediamenti umani, che divennero più stabili nel Neolitico.

 

Nel VI secolo a.C., Matera rappresentava parte del territorio dell’entroterra di alcune grandi città della Magna Grecia, come Taranto, Metaponto e Crotone. Il primo luogo della città costruita, chiamato “Civita”, si trova al centro dei rioni Sassi e, sulla sua sommità, si trova la splendida Cattedrale del XIII secolo.

 

In periodo romano la città venne circondata con le mura, mentre nel Medioevo si ampliò grazie all’insediamento di case rurali. Matera fu distrutta più volte: dall’imperatore Ludovico II nell’876 e dai Saraceni, che la distrussero completamente nel 994.

 

Agli inizi del secolo XI fu rifondata dai Bizantini. Fino al 1663 Matera ha fatto parte della Puglia, per poi diventare parte della Basilicata. I suoi sassi, per anni simbolo di incuria e abbandono, sono stati recuperati a partire dagli Anni ’80, ricevendo il riconoscimento dell’Unesco nel 1993. 

I più visti

Leggi tutto su Tempo Libero