TimGate
header.weather.state

Oggi 03 ottobre 2022 - Aggiornato alle 13:02

 /    /    /  Partire per l'Australia con il working holiday Visa: che cos'è e come funziona
Partire per l'Australia con il working holiday Visa: che cos'è e come funziona

Un uomo cammina tra i canguri- Credit: iStock

VIAGGI26 agosto 2022

Partire per l'Australia con il working holiday Visa: che cos'è e come funziona

di Francesca Ceriani

Il working holiday Visa serve per trascorrere in Australia un lungo periodo per vacanza e lavoro.

Chi vuole partire per l’Australia per un lungo periodo deve richiedere il working holiday Visa. Si tratta di un visto, dalla validità di 12 mesi, obbligatorio per trascorrere un periodo di vacanza e lavoro in Australia. Si può richiedere dai 18 fino ai 36 anni non compiuti e ci vogliono solo poche ore per richiederlo e ottenerlo. Dal momento in cui lo si riceve, si ha un anno per entrare nel Paese.

 

 

Full time o studio

Questo visto consente di avere un permesso di lavoro per un full time o di studio fino a 17 settimane. Si potrà restare al massimo sei mesi nella stessa azienda. Il Working holiday visa costa 510 dollari. Da qualche anno il governo ha concesso la possibilità di prorogare, per alcuni Paesi (Italia inclusa), il Working holiday visa per ulteriori due anni (oltre al primo).

 

 

Come funziona il working holyday Visa

La richiesta del visto è molto semplice e può essere fatta solo online, direttamente dal sito del Dipartimento dell’immigrazione. La procedura è molto semplice, anche per chi non conosce bene l’inglese. Il primo visto va obbligatoriamente richiesto al di fuori dell’Australia, mentre il secondo e il terzo può essere richiesto sia da dentro sia da fuori. Il Working holiday Visa dà diritto, grazie a una convenzione Italia-Australia, a un’assicurazione medica per i primi sei mesi di permanenza nel Paese. Passato questo periodo, è necessario dotarsi di un’assicurazione medica privata.