TimGate
header.weather.state

Oggi 03 ottobre 2022 - Aggiornato alle 12:30

Una serie di piatti giapponesi su un tavolo- Credit: iStock

VIAGGI25 agosto 2022

Quali sono i cibi più strani da mangiare in Giappone

di Francesca Ceriani

Non solo sushi e sashimi: i cibi più strani da mangiare in Giappone.

La cucina giapponese non è solo sushi e sashimi. Se, infatti, pensavate che la cucina giapponese fosse solo a base di pesce crudo, vi sbagliavate. In Giappone non si mangiano solo sushi e sashimi. Esistono una moltitudine di piatti, molti dei quali davvero strani. Se avete un programma un viaggio in Giappone fareste bene a informarvi anche sulla cucina prima di partire, per non imbattervi in brutte sorprese. Meglio essere preparati: ci sono piatti assai particolari, con ingredienti che in Italia non conosciamo, alcuni per stomaci ‘di ferro’. Scopriamo quali sono i cibi più strani da mangiare nel Paese del Sol levante.

 

 

Quali sono i cibi più strani da mangiare in Giappone

Tra i cibi più strani da mangiare in Giappone c’è il natto, ovvero i fagioli di soia fermentati. Dall’aspetto filamentoso e dall’odore particolarmente forte (e poco invitante), è un mix proteico che spesso i giapponesi assumono a colazione; i turisti, invece, lo snobbano. Un altro piatto dalla forma poco invitante è lo shirako: è liquido seminale di pesce (pesce palla e salmone sono i più usati) servito all’interno dei suoi stessi testicoli. Si consuma crudo, accompagnato da riso e verdure.

 

 

Dessert particolari

Se farete un salto al supermercato, non stupitevi di trovare il gelato al polpo, un dessert che in Giappone va davvero forte. Il caviale di mare, l’umibudo, è un’alga di mare che ha l’aspetto di un grappolo d’uva: le piccole palline verdi vi scoppieranno in bocca. Altro piatto tipico sono le locuste caramellate: bollite in salsa di soia e zucchero, sono croccanti al punto giusto.