TimGate
header.weather.state

Oggi 04 ottobre 2022 - Aggiornato alle 14:00

 /    /    /  Van Gogh ad Arles: alla scoperta de luoghi del pittore
Van Gogh ad Arles: alla scoperta de luoghi del pittore

Uno scorcio storico di Arles- Credit: iStock

VIAGGI17 luglio 2022

Van Gogh ad Arles: alla scoperta de luoghi del pittore

di Francesca Ceriani

Una località del Sud della Francia resa unica dalla presenza del pittore.

Il celebre pittore Vincent Van Gogh visse per alcuni anni in Provenza, ad Arles.

 

 

Van Gogh ad Arles

Campi di lavanda e splendidi borghi: la Provenza è una delle regioni della Francia più amate e visitate. Anche il celebre pittore Vincent Van Gogh decise di trascorrere in questa zona del sud del Paese alcuni anni della sua vita, vivendo, dal 1888 al 1890, nella cittadina di Arles. In soli due anni l’artista dipinse centinaia di quadri (circa 300), grazie all’ispirazione che questi luoghi gli suggerivano. Arles, poco distante da Marsiglia e da Aix-en-Provence, è famosa per i resti di un anfiteatro romano, dichiarato patrimonio dell’Unesco. Se volete visitare Arles rivivendo la vita che qui trascorse il pittore, ecco i luoghi da scoprire.

 

 

Van Gogh ad Arles: alla scoperta dei luoghi del pittore

Alcuni luoghi di Arles vi sembreranno familiari, proprio perché li avete già ammirati nei quadri di Van Gogh. Come per esempio il caffè ‘Le soir’, in Place du Forum, che il pittore ha ritratto nel celebre dipinto Terrazza del caffè la sera. In Place Lamartine si trova invece la ‘casa gialla’ dove ha abitato e di cui ha riprodotto su tela la camera da letto nell’omonimo quadro. L’edificio è stato distrutto dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.

 

 

Lungo il Rodano

Passeggiando lungo il Rodano, la sera, è possibile rivivere la stessa atmosfera che Van Gogh deve aver vissuto quando ha dipinto la famosissima ‘Notte stellata’. Allontanandosi di poco dal centro città si trova il ponte di Langlois, più volte riprodotto dall’artista. Infine, gli Alyscamps un’antica necropoli romana che lo affascinò molto: in due suoi quadri, Van Gogh dipinse i viali alberati di questo luogo.