TimGate
header.weather.state

Oggi 07 luglio 2022 - Aggiornato alle 05:00

 /    /    /  Caffè Trucillo è 'Top Company' per l'accademia del caffè

TOP VIDEO18 maggio 2022

Caffè Trucillo è 'Top Company' per l'accademia del caffè

Napoli, 18 mag. (askanews) - Un riconoscimento attribuito alle imprese che nel corso del 2021 si sono distinte per progetti virtuosi in ambito formativo e lavorativo e che hanno contribuito allo sviluppo del sistema sociale ed economico del territorio. È la motivazione del premio 'Top Company' che quest'anno ha premiato l'azienda Caffè Trucillo, la torrefazione guidata da tre generazioni dall'omonima famiglia e che esporta l'eccellenza del territorio in 40 Paesi nel mondo. Il riconoscimento, deciso da un Comitato Tecnico Scientifico composto da manager, imprenditori e professionisti, è stato attribuito nell'ambito della terza edizione della Borsa Mediterranea della Formazione e del Lavoro. Trucillo è da sempre impegnata nella promozione e valorizzazione dell'arte del caffè, ancor di più dopo la fondazione nel 1998 dell'accademia, nata come prima scuola del caffè del centro-sud Italia. L'accademia oggi è diretta Antonia Trucillo, responsabile materia prima, marketing e accademia: 'L'accademia è il nostro fiore all'occhiello che nasce come un supporto e come un qualcosa in più oltre al nostro lavoro. Quindi vedere premiato il lavoro di circa 25 anni è stato emblematico per noi'. La scuola ha l'obiettivo, secondo Antonia Trucillo, di restituire al territorio: 'Nasce con questo obiettivo e oggi si vedono i risultati in quanto abbiamo formato più di 10mila persone sia in Italia che all'estero e continuiamo a farlo con un indirizzo di tipo professionale'. Docente d'eccezione è Chiara Bergonzi, per tre anni consecutivi Campionessa Italiana di Latte Art, Vice Campionessa mondiale e Giudice internazionale di gare di Latte Art del circuito WCE e trainer certificata AST: 'L'accademia Trucillo è sicuramente un'isola felice, nel senso che poche aziende hanno una struttura così importante sia in termini di spazio, di attrezzature e la possibilità di fare tutti i corsi di formazione. Può essere veramente uno spazio di grande studio per i ragazzi e per portare la qualità del caffè sia nel mondo sia nella nostra penisola'. Chiara Bergonzi ha ricordato i meriti della famiglia Trucillo: 'Fausta Colosimo è stata luminare nel capire che la formazione era uno degli strumenti più efficaci per vendere caffè nel mondo'. Antonia Trucillo, invece, ha evidenziato come l'accademia quest'anno sia strutturata con un programma didattico importante: 'Ci sono corsi sulla latte art, sul brewing cioè sui metodi di estrazione a filtro, sull'analisi sensoriale e degustazione, corsi sul cupping, sul metodo di assaggio, corsi sulla patente di assaggiatore per diventare un esperto anche di assaggio del caffè e quello che andiamo a strutturare in quest'anno è un percorso che io intendo di chiamare di trasformazione, quindi la cosa più importante è vedere vivere la formazione non come un corso di una giornata ma un percorso che mi porta al raggiungimento degli obiettivi'. Un altro rilevante impegno e progetto dell'Accademia, oltre alla formazione dei professionisti del settore in Italia è l'accademia all'estero; una formazione che va dal Canada, al Cile, a New York, a Dubai, Iran, Giordania.