Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie Clicca Qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

menu
Oggi 06 aprile 2020 - Aggiornato alle 11:45
VIDEO Coronavirus, Putin ha rimandato il voto costituzionale
RUSSIA 26 marzo 2020

Coronavirus, Putin ha rimandato il voto costituzionale

di Michela Cannovale

E ha imposto a tutti una settimana di quarantena (ma con lo stipendio pagato)

L'epidemia di coronavirus ha scombussolato anche i piani del presidente russo Vladimir Putin, che nella serata del 25 marzo ha deciso di annunciare, a schermi unificati, quanto già tutti ipotizzavano sarebbe successo: a causa del Covid-19, e per evitarne quanto possibile la diffusione, il voto del 22 aprile per gli emendamenti costituzionali (gli stessi già approvati da entrambe le Camere del Parlamento, dai Consigli regionali e dalla Corte Costituzionale che potrebbero consentirgli di stare al potere fino al 2036 e che dovevano solo essere confermati dal voto popolare), sarà rimandato a data da destinarsi.

 

- LEGGI ANCHE: Putin potrebbe rimanere presidente fino al 2036

 

"La priorità assoluta per noi è la salute, la vita e la sicurezza delle persone.

Pertanto, credo che il voto debba essere rinviato a una data successiva. Valutiamo come si svilupperà la situazione nelle regioni e in tutto il Paese. E faremo affidamento solo sul parere professionale di medici, specialisti, decideremo una nuova giornata di voto", ha detto Putin.

 

Sono 658 (al 25 marzo) i casi confermati di coronavirus in tutto il Paese, un numero esiguo sui 144 milioni di abitanti del paese e rispetto ai numeri delle altre nazioni nel mondo. Il governo, comunque, ha chiuso le scuole, ha raccomandato, quando possibile, di lavorare da casa e ha detto agli anziani residenti a Mosca, dove è concentrata la maggior parte dei casi, di autoisolarsi.

 

Putin ha inoltre imposto una lunga settimana di quarantena, da sabato 28 marzo a domenica 5 aprile, per tutti i lavoratori dei settori non essenziali. A casa - ma con lo stipendio assicurato

 

"Non pensiate di essere immuni al virus. Può succedere a chiunque. L'importante è che restiate a casa", ha avvertito Putin, che si era rivolto eccezionalmente al popolo l'ultima volta nel 2018, in occasione della riforma pensionistica.

 

--------------------------------------------

- LEGGI ANCHE:

Leggi tutto su Video