Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 26 ottobre 2021 - Aggiornato alle 10:25
News
  • 11:15 | Anche Brahim Diaz è negativo al Covid-19
  • 10:55 | La Supercoppa italiana dovrebbe giocarsi in Italia
  • 10:34 | Mattarella: “Garantire ai giovani una prospettiva di vita”
  • 10:11 | Le violente alluvioni in Sicilia e Calabria
  • 10:04 | ATP Vienna, Berrettini vince all’esordio e vola alle ATP Finals
  • 09:54 | Il programma della decima giornata di campionato
  • 06:05 | Le terze dosi, le pensioni e le altre notizie sulle prime pagine
  • 21:55 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 21:30 | Città dei 15 minuti: perché deve contrastare le disuguaglianze
  • 20:31 | Il Milan contro il Torino da capolista con Theo e Kessie
  • 19:59 | Un restauro integrale per l’“Estasi di Santa Teresa” del Bernini
  • 19:35 | Verso il tutto esaurito per Italia-Svizzera
  • 19:12 | La nona giornata sorride al Milan
  • 18:36 | Il giudice squalifica Spalletti, Mourinho, Gasperini e Inzaghi
  • 17:19 | L'Inter ritrova Correa: 'Mercoledì gioco'
  • 17:00 | Covid, i dati del 25 ottobre: tasso di positività all'1,1%
  • 16:54 | MotoGP 2021, le pagelle del GP dell’Emilia Romagna a Misano
  • 16:42 | Covid, adesso il Regno Unito valuta un Piano B
  • 16:25 | L'efficacia del vaccino Pfizer nei bambini supera il 90%
  • 15:58 | Perché la terza dose di vaccino è importante, secondo Crisanti
VIDEO Covid, il Sudafrica lavora al primo vaccino a mRNA del continente
lotta alla pandemia

Covid, il Sudafrica lavora al primo vaccino a mRNA del continente

di Redazione

Il progetto della società di biotecnologie Afrigen di Città del Capo

Roma, 12 ott.

(askanews) - In Africa meno del 5% delle persone è completamente vaccinato contro il Covid-19, ha detto qualche giorno fa il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus.

——

LEGGI ANCHE:

La pandemia, giorno dopo giorno

———

Ed è proprio per combattere le disuguaglianze nell'accesso ai vaccini che un consorzio sudafricano, sostenuto dall'Oms, sta lavorando alla progettazione del primo vaccino a mRNA da produrre nel e per il continente africano, per porre finalmente fine alla dipendenza dai paesi ricchi.

 

Richard Mihigo, coordinatore dei vaccini per l'Oms Africa: 'L'amara lezione che abbiamo imparato da questa pandemia è che l'Africa è quasi interamente dipendente dai vaccini prodotti e importati dall'esterno del continente'.

 

La tecnologia è la stessa di Pfizer-Biontech e Moderna. La società di biotecnologie Afrigen, con sede a Città del Capo, sta portando avanti un progetto pilota per ricostituire una formula vicina al siero di Moderna. Le prime dosi dovrebbero essere pronte per i test clinici entro un anno. Poi servirà un accordo di licenza con il gigante farmaceutico statunitense per la produzione. Martin Friede, coordinatore dei vaccini dell'Oms: 'Abbiamo assolutamente bisogno di avere la produzione di vaccini in diversi paesi dell'Africa. L'Africa deve diventare autosufficiente nella produzione di vaccini nei prossimi 20 anni. L'Africa avrà una popolazione enorme nei prossimi 20 anni. Quindi dobbiamo farlo, punto e basta'.

 

Il progetto mira a sviluppare una sorta di vaccino di seconda generazione, sicuro e innovativo a livello locale, adattato al clima africano e ad altre condizioni. La pandemia se da un lato ha messo ancora più in risalto le disuguaglianza tra i paesi, ha dato anche una spinta forte a reagire e a innovarsi. La ricerca e lo sviluppo del siero in Sudafrica, in una struttura all'avanguardia costata circa 7,5 milioni di euro, è iniziata tre mesi fa. Afrigen prevede di addestrare altri Paesi africani a produrre il vaccino.

I più visti

Leggi tutto su Video