Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 29 novembre 2021 - Aggiornato alle 22:01
News
  • 22:01 | Leo Messi ha vinto il Pallone d’oro
  • 20:53 | "Il virus ha mostrato come dipendiamo gli uni dagli altri"
  • 20:03 | Nucleare iraniano: a Vienna ricominciano le trattative
  • 17:30 | Riforma del processo civile: ecco cosa prevede
  • 17:24 | Roma, Pellegrini infortunato rientra nel 2022
  • 17:00 | Covid, i dati del 29 novembre: tasso di positività al 2,9%
  • 14:35 | Juve, Codacons: 'Se accuse confermate retrocessione'
  • 13:55 | Inter, Inzaghi perde Darmian e Ranocchia per 15-20 giorni
  • 13:49 | Allegri: 'Ne usciremo, servono calma e pazienza'
  • 13:32 | Chi era Virgil Abloh, direttore creativo di Louis Vuitton morto a 41 anni
  • 11:54 | Aumentano i vaccini: una conseguenza di Super Pass e variante
  • 11:41 | Speranza: "Non sono allo studio ulteriori misure anti-Covid"
  • 11:29 | Basket, Petrucci a Banchero: “Ti aspetto presto in Nazionale”
  • 11:28 | Variante Omicron, perché l'Oms non vuole chiudere le frontiere
  • 11:15 | Napoli, Matteo Politano è guarito dal Covid-19
  • 11:07 | Coppa Davis, l’Italia sfida la Croazia ai quarti di finale
  • 10:35 | La trattativa per Malang Sarr all'Inter
  • 10:30 | Agli Uffizi di Firenze la mostra sull’infanzia nell’antica Roma
  • 10:20 | Chiesa out fino alla fine dell’anno
  • 10:03 | Il nuovo primo ministro della Repubblica Ceca
VIDEO I fratelli De Filippo, Rubini: film su una famiglia e sull'Italia
TOP VIDEO

I fratelli De Filippo, Rubini: film su una famiglia e sull'Italia

Roma, 23 ott.
(askanews) - Racconta la storia di Eduardo, Peppino, Titina e della loro famiglia, con le ferite, i dissidi e le imprese, ma anche la storia della trasformazione del teatro e della nostra società il nuovo film di Sergio Rubini 'I fratelli De Filippo'. Un progetto nato sette anni fa, che vedremo al cinema il 13, 14 e 15 dicembre e poi in tv sulla Rai a fine anno. Inizia con i De Filippo bambini, figli illegittimi del celebre drammaturgo Eduardo Scarpetta, che li iniziò al teatro ma che alla sua morte lasciò eredità e compagnia ai figli legittimi. La storia dei tre fratelli è quindi la storia di un grande riscatto, come spiega Rubini. 'Raccontare questa famiglia significa anche raccontare l'Italia, perché i De Filippo partono da una condizione di emarginazione, sono una famiglia di serie B, partono dalle retrovie, eppure con il talento, la tenacia, l'abnegazione, riescono a riscrivere il loro destino. Questo è tipico del nostro Paese, noi siamo sempre un po' più sgangherati, arruffati, però poi con la nostra inventiva, la nostra creatività, il nostro gusto, la nostra inclinazione per la bellezza, riusciamo in qualche modo a farci strada e a affermarci nel mondo'. Rubini mostra il grande conflitto tra Peppino e Eduardo, con il primo che subiva la personalità del secondo. Una conflittualità da cui non era esente neanche la sorella Titina, ma che la madre cercò sempre di appianare. 'E' una mamma che ci permette di viver bene ma che comunque ci permette di viver bene ma che comunque fa sì che dietro tutti ci parlino, perché questa era una mamma chiacchierata, questa era una famiglia chiacchierata. Questa donna diventa una madre coraggio, perde tutti gli ammennicoli della bellezza, della sciantosa, e diventa una madre vera. Infatti il trio è rimasto insieme fino a quando Teresa ha vissuto'. Il film di Rubini termina con il primo grande successo del 'Teatro Umoristico I De Filippo', la compagnia che Eduardo fondò con i fratelli nel '31. I tre rimasero poi insieme fino al '44. Il progetto del regista è di raccontare anche questi anni, fino alla separazione. 'Devo dirti che forse al di là di quello che si immaginava il pubblico forse le cose più importanti le hanno fatte dopo, quindi avevano bisogno ognuno di seguire il proprio corso. Io considero questo film un teaser per un racconto più ampio che possa continuare nel prosieguo di questa avventura'.
I più visti

Leggi tutto su Video