Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie Clicca Qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

menu
Oggi 25 maggio 2020 - Aggiornato alle 05:00
Live
  • 09:00 | Gli incendi più vasti della storia
  • 09:00 | Chi è Zoizi, artista indie-pop autore di “Odore”
  • 09:00 | I 3 calciatori più pagati al mondo
  • 09:00 | I geranei e le loro regole
  • 09:00 | Il Diavolo veste Prada: le citazioni più belle di Miranda Priestley
  • 09:00 | Ritorno in Spa: benessere in sicurezza per la fase 2
  • 09:00 | Videogame, chi dice che i vampiri non possono combiere buone azioni?
  • 05:00 | Le prime pagine dei giornali di lunedì 25 maggio 2020
  • 23:58 | Recovery Fund oltre i mille miliardi, settimana cruciale
  • 22:00 | Il libro che potrà distruggere Andrea di York
  • 21:30 | Coronavirus: il punto sulla pandemia
  • 20:01 | Nba verso la ripresa della stagione a luglio nella “bolla” Disney World
  • 18:15 | Pamela Petrarolo aspetta un figlio
  • 18:13 | A Roger Federer non “manca poi così tanto il tennis”
  • 16:33 | Queen, Brian May e l'infortunio: "Il dolore ha paralizzato la mia mente"
  • 16:23 | L'intensa prima pagina del "New York Times"
  • 16:03 | Twitter: fake news sul coronavirus diffuse prevalentemente da robot
  • 15:49 | Le regole per tornare a scuola, a settembre
  • 15:21 | Lady Gaga e Ariana Grande, la loro "Rain on me" è da record
  • 15:05 | Fedez calvo e la Ferragni incinta?
VIDEO Iss: mobilità interregionale se meno casi. Aifa frena su vaccino
TOP VIDEO 22 maggio 2020

Iss: mobilità interregionale se meno casi. Aifa frena su vaccino

Milano, 22 mag.
(askanews) - Un vaccino contro il Covid 19, non prima della primavera prossima, forse l'estate. E in merito al tema degli spostamenti tra Regioni, servirà affrontarlo con dati, a partire dal 3 giugno, possibilmente inferiori a quelli attuali. Qualche frenata arriva dall'Istituto Superiore della Sanità, nonostante il calo dei contagi anche in Lombardia. Le modalità per gestire gli spostamenti andranno affrontate a mano a mano, 'per capire esattamente come fare questa mobilità regionale' ha detto il presidente dell'Iss Silvio Brusaferro. Secondo il neo direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Giovanni Rezza: 'Valutiamo complessivamente questi dati. Non valutiamo solo un indicatore, per dire che le cose vanno male come è successo per la povera Umbria. Il Molise aveva avuto un focolaio, uno, meno male dovremmo dire. Io ero tendenzialmente pessimista, ma vedendo come stanno andando le cose direi che possiamo essere leggermente più sollevati, le cose stanno andando benino'. Un'altra frenata però è quella dall'Aifa, l'Agenzia italiana del farmaco. A fronte dell'ottimismo di qualche giorno fa, scaturito soprattutto dagli studi condotti su un anticorpo 'promettente' contro il COVID-19, arriva un pizzico di sano realismo. Secondo il dg di Aifa, Nicola Magrini ci sono più vaccini promettenti, 5-6 in fase avanzata e anche l'Italia partecipa in diversi modi. 'Speriamo - ha detto - che l'anno prossimo ci sia un vaccino, speriamo anzi che sia più di un vaccino e speriamo che le capacità di produzione siano adeguate'.

Leggi tutto su Video