TimGate
header.weather.state

Oggi 13 agosto 2022 - Aggiornato alle 22:00

 /    /    /  Manovre russe a sorpresa a Est mentre si complica la crisi ucraina

tensione internazionale14 gennaio 2022

Manovre russe a sorpresa a Est mentre si complica la crisi ucraina

di Redazione

Il ministro degli Esteri russo Lavrov: non aspetteremo all'infinito una risposta dell'occidente sulle garanzie di sicurezza

Milano, 14 gen. (askanews) - Grandi manovre russe a sorpresa. Immagini di una esercitazione nel gelo e nella neve, nell'Oriente russo, mentre in Europa resta calda la crisi ucraina e la tensione che giovedì ha fatto persino ventilare l'ipotesi di dispiegamenti russi a Cuba.

 

'Le truppe del distretto militare orientale stanno conducendo un improvviso controllo della prontezza al combattimento' scrive il ministero russo, tra le crescenti tensioni con l'Ovest, dopo che i colloqui tra Mosca e l'Occidente non sono riusciti a produrre. alcun progresso significativo questa settimana e mentre un maxiattacco informatico ha reso temporaneamente non disponibili numerosi siti Web del governo ucraino.

 

Diverse formazioni e unità militari marciano 'in modo combinato verso campi di addestramento ignoti, situati a notevole distanza dai loro punti di schieramento permanente per svolgere compiti di addestramento al combattimento', dice la Difesa russa.

––––––––––––––––––

LEGGI ANCHE:

Russia-Usa: dialogo sull'Ucraina, ma le posizioni restano lontane

Russia-Stati Uniti: confronto diplomatico sull'Ucraina

Stati Uniti e Europa: linea comune sull'Ucraina

Cosa sta succedendo al confine tra Russia e Ucraina

Russia, la chiusura di Memorial

Finlandia, idea di adesione alla Nato

–––––––––––––––––––

Il ministro degli Esteri russo, Sergey Lavrov, venerdì ha dichiarato che la Russia non aspetterà all'infinito una risposta dell'Occidente sulle garanzie di sicurezza relative all'Ucraina: attende risposte scritte da parte di Usa e Nato per la prossima settimana, mentre conferma l'incontro di Vladimir Putin con Xi Jinping a margine della cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali di Pechino, il prossimo 4 febbraio.

 

Giovedì il segretario di stato Usa Antony Blinken ha sottolineato che sia la Russia che l'Ovest, dopo questi colloqui hanno materiale per riflettere.

'Ci siamo dati l'un l'altro, penso, un bel po' da considerare' ha dichiarato. Quanto ai ventilati dispiegamenti russi a Cuba, Blinken li ha definiti 'spacconate'.

 

Servizio di Cristina Giuliano Montaggio Gualtiero Benatelli Immagini Ministero Difesa della Federazione Russa, Afp